È in arrivo l’isola ecologica

Raccolta rifiuti

Di Luca Delpozzo
e.du.

Nascerà in tem­pi bre­vi la «nuo­va iso­la eco­log­i­ca», a Padenghe, in local­ità Sop­pi­adore. Una strut­tura al pas­so coi tem­pi, mod­er­na e fun­zionale, per vetro, plas­ti­ca, car­ta e car­tone, fer­ro e ingom­bran­ti. In atte­sa che la nuo­va strut­tura ven­ga real­iz­za­ta è sta­to allesti­to un pun­to tem­po­ra­neo, in zona arti­gianale, in fon­do a via Dell’Artigianato. Un dis­cor­so a parte va fat­to per i rifiu­ti ingom­bran­ti, che pos­sono essere: mobili, elet­trodomes­ti­ci, poltrone, divani, reti, mat­eras­si, mobilet­ti ecc., che non si pos­sono trasportare in auto­mo­bile. Questo spe­ciale servizio di rac­col­ta, dice Umber­to Per­rel­la, asses­sore ai Lavori pub­bli­ci e net­tez­za urbana del Comune di Padenghe, respon­s­abile del prog­et­to, è sta­to affida­to alla coop­er­a­ti­va Prog­et­to Bessi­mo (la stes­sa che effet­tua lo spaz­za­men­to delle strade), la quale gestirà ques­ta rac­col­ta a domi­cilio. Il servizio già atti­va­to è in via sper­i­men­tale ed è gra­tu­ito. Bas­ta avver­tire tele­foni­ca­mente la coop­er­a­ti­va e pren­dere accor­di; nei giorni da lunedì a ven­erdì dalle 8.30 alle 12 al numero tele­fon­i­co 3347555847. Un pieghev­ole infor­ma­ti­vo, fat­to per­venire ad ogni famiglia, elen­ca dieci utili con­sigli per non spre­care ener­gia e spendere meno.