Si è svolta il 18 e 19 giugno la settima edizione della kermesse dedicata alla radiofonia: emittenti, trasmissioni, voci e volti amati del mondo delle radio hanno animato Riva del Garda tra incontri, show e dibattit

RadioIncontri 2010: una conferma per Riva del Garda

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo

RadioIn­con­tri 2010, la più impor­tante man­i­fes­tazione ded­i­ca­ta al mon­do del­la radio­fo­nia nazionale, ha chiu­so i bat­ten­ti reg­is­tran­do anche quest’anno un grande suc­ces­so e con­fer­man­dosi come appun­ta­men­to imperdi­bile e ormai rad­i­ca­to nel­la tradizione del Gar­da Trenti­no. La ker­messe ha ani­ma­to a tut­ta musi­ca piazze e vie di Riva del Gar­da. Ven­erdì 18 giug­no e saba­to 19 giug­no voci e volti dei per­son­ag­gi più amati dell’etere han­no trasfor­ma­to la cit­tà nel­la cap­i­tale delle onde radio ital­iane. Ven­erdì 18 giug­no ha aper­to la man­i­fes­tazione il radioas­colto di Radio3 “Tut­ta la cit­tà ne par­la”, con Gior­gio Zan­chi­ni all’interno del cor­tile inter­no del­la Roc­ca; con­tem­po­ranea­mente si è ani­ma­ta anche piaz­za del­lle Erbe, nel­la quale Gian­lu­ca Nico­let­ti ha con­dot­to il suo noto pro­gram­ma Mel­og 2.0 coin­vol­gen­do piacevol­mente i pre­sen­ti. Nico­let­ti è sto poi inter­vis­ta­to da Mas­si­mo Cir­ri, uno degli ideatori di RadioIn­con­tri insieme a Mas­si­mo Cere­sa. La mat­ti­na­ta ha vis­to anche l’intrattenimento di Radio Dolomi­ti che, in Piaz­za Garibal­di, ha coin­volto il pub­bli­co con la trasmis­sione “Ban­dus: diamo voce ai pen­sieri”. Momen­to fon­da­men­tale dell’intensa gior­na­ta è sta­to dalle 15 alle 18 all’interno del cor­tile del­la Roc­ca: Mari­no Sini­bal­di, diret­tore di Radio3 ha intrat­tenu­to per tre piacevolis­sime ore gli ascolta­tori con il suo stori­co pro­gram­ma “Fahren­heit: i lib­ri e le idee”, nel cor­so del quale sono sal­i­ti sul pal­co a rac­con­tare le loro sto­rie legate ai lib­ri e non solo molti per­son­ag­gi locali o comunque legati alla sto­ria di Riva del Gar­da e del Trenti­no, come lo stori­co Diego Leoni coor­di­na­tore del Lab­o­ra­to­rio di Sto­ria di Rovere­to, gli scrit­tori Francesco Per­mun­ian e Gian­car­lo Nar­ciso, che han­no pub­bli­ca­to alcu­ni scrit­ti legati alla sto­ria del ter­ri­to­rio. Albi­no Tonel­li ha illus­tra­to il suo libro “Franz Kaf­ka a Riva del Gar­da”, acce­nan­do ai sog­giorni del cele­bre scrit­tore, così come a quel­li di altri scrit­tori, come Thomas Mann o Niet­zsche, che scelsero spes­so il Gar­da­Trenti­no per le loro vacanze. Tra gli altri ospi­ti di Sini­bal­di, impren­di­tori locali, il pres­i­dente di Coldiret­ti di Tren­to, Gabriele Gal­liani, la diret­trice del­la bib­liote­ca di Riva del Gar­da, Fed­er­i­ca Faniz­za, e Rober­ta Dapunt, che ha introdot­to il tema del mul­ti­lin­guis­mo con Vit­to­rio Dell’Aquila, lin­guista dell’ di Gen­o­va e col­lab­o­ra­tore dell’Istituto Cul­tur­ale Ladi­no di Vigo di Fas­sa. Il tut­to inter­val­la­to dal­la musi­ca del Gior­dano Grossi Trio.E dopo Fahren­heit, altro momen­to clou del­la gior­na­ta è sta­ta l’altra stor­i­ca trasmis­sione Rai Cater­pil­lar, con Mas­si­mo Cir­ri e Fil­ip­po Soli­bel­lo di Radio2 che han­no intrat­tenu­to gli ospi­ti con gli inter­es­san­ti temi di attual­ità e sati­ra che carat­ter­iz­zano da sem­pre la trasmis­sione. Piaz­za delle erbe è sta­ta invece occu­pa­ta tra le 16 e le 16.30 da Radio 24 da Mat­teo Cac­cia con il suo pro­gram­ma “Ven­do tut­to”. In con­clu­sione del­la pri­ma gior­na­ta, anco­ra Radio3 con il famoso pro­gram­ma Dr. Djem­bè, con il noto jazz­ista Ste­fano Bol­lani e l’eclettico David Riondi­no. Nell’Auditorium del di Riva del Gar­da la trasmis­sione, che da alcu­ni anni intrat­tiene gli appas­sion­ati di musi­ca jazz e non solo e recen­te­mente è sbar­ca­ta anche in tele­vi­sione per tre giorni su Rai3, ha ospi­ta­to il can­tau­tore Mas­si­mo Altomare e il clar­inet­tista Nico Gori per sciogliere i gran­di dub­bi sul­la traspo­sizione. E’ pos­si­bile fare radio in Tv o portare un grande roman­zo sul pic­co­lo scher­mo? E’ pos­si­bile portare il teatro in una sala da bil­iar­do? Saba­to 19 giug­no ha vis­to come pri­mo appun­ta­men­to del­la gior­na­ta il radioas­colto di Popo­lare Net­work “Micro­fono aper­to”, in piaz­za delle Erbe: la trasmis­sione è uno dei trat­ti carat­ter­is­ti­ci del­la radio. L’idea di Popo­lare Net­work di aprire i micro­foni lib­era­mente agli ascolta­tori sen­za alcu­na cen­sura risale agli Anni 70 ed è sta­ta poi ripresa negli anni da molte altre emit­ten­ti. Nel cor­so del redioas­colto di saba­to Popo­lare Net­work ha ripro­pos­to agli asco­la­tori alcune tele­fonate e mes­sag­gi giun­ti negli anni alla radio, per dis­cutere su come il lin­guag­gio si è mod­i­fi­ca­to negli anni, con il sup­por­to di ospi­ti che sono inter­venu­ti al tele­fono, come Car­lo del­la Gialappa’s e la stor­i­ca Rosaria Annunziata.Nel par­co del­la Roc­ca si è svolto poi alle 11.30 il radioin­con­tro tra Luca Crovi, Davide Van De Sfroos e Alber­to Patruc­co. Alle 11.30, in piaz­za delle Erbe, è ripresa la diret­ta di Popo­lare Net­work con il pro­gram­ma “Il giorno delle locuste”, a cura di Gian­mar­co Bachi e con Andrea Di Ste­fano. La piaz­za si è poi rian­i­ma­ta alle 14.30, anco­ra con popo­lare Net­work, con il pro­gram­ma “Pas­sa­tel: il suq radiod­if­fu­so”, a cura di Davide Fac­chi­ni e Nic­colò Vec­chia. Dal 1993 Pas­sa­tel pro­pone ogni sor­ta di annun­cio in diret­ta, dai pas­sag­gi per le vacanze ai regali, dalle com­praven­dite agli annun­ci per i lavori più diver­si, fino agli scam­bi di ogni tipo. Nel cor­so del­la diret­ta è inter­venu­to anche il vice sin­da­co di Riva del Gar­da, Alber­to Bertoli­ni, che ha parte­ci­pa­to sim­pati­ca­mente alla trasmis­sione ricor­dan­do anche il prossi­mo grande even­to di Riva del Gar­da: il ritiro, dal 19 luglio, del­la squadra del Bay­ern di Mona­co. Con­tem­po­ranea­mente a Pas­sa­tel, nel par­co del­la Roc­ca Andrea e Michele, con Mario De San­tis, di Radio Dee­jay han­no parte­ci­pa­to al radioin­con­tro “Dee­jay sei tu”, ispi­ra­to alla cele­bre trasmis­sione dell’emittente milanese, nel cor­so del­la quale gli ascolta­tori pos­sono scegliere in diret­ta quale musi­ca man­dare in onda. Il par­co del­la Roc­ca ha vis­to poi l’incontro tra Mat­teo Bor­done e Oscar Gian­ni­no, introdot­ti da Ren­zo Cere­sa, men­tre in piaz­za delle Erbe si è svolto il radioin­con­tro “Dis­penser”, con Costan­ti­no del­la Gher­ardesca e Fed­eri­co Bernoc­chi. La man­i­fes­tazione si è chiusa con l’asta degli ogget­ti degli ascolta­tori di “Ven­do Tut­to” di Radio 24 con Mat­teo Cac­cia: l’emittente ave­va indet­to un con­cor­so che prevede­va l’invio da parte dei radioas­colta­tori di un rac­con­to a propos­i­to di un ogget­to per loro sig­ni­fica­ti­vo. Nel cor­so del­la ser­a­ta la giuria ha pre­mi­a­to uno dei cinque final­isti che ha riti­ra­to il rica­va­to dell’asta per real­iz­zare un suo deside­rio. A seguire, l’animazione è pros­e­gui­ta con Dj set.

Parole chiave: -