Mille e 76 biglietti venduti per un totale di 5380 euro: Peschiera ha vinto la sua sfida

Record di incassi per Chievo Brasil

Di Luca Delpozzo
g.b.

Mille e 76 bigli­et­ti ven­du­ti per un totale di 5380 euro: Peschiera ha vin­to la sua sfi­da, con il mag­giorr con­trib­u­to offer­to al prog­et­to Chie­vo Brasil gra­zie agli incas­si del­la par­ti­ta di mer­coledì tra la squadra del­la Diga e quel­la di sec­on­da cat­e­go­ria dell’A.S. Peschiera. «Abbi­amo rag­giun­to l’obiettivo che ci erava­mo pre­fis­sati», dice Anto­nio Invidia, pres­i­dente dell’associazione sporti­va, «ovvero quel­lo di super­are quan­to rac­colto sino­ra dalle altre soci­età; d’altra parte era impos­si­bile pen­sare ad altri risul­tati, in par­ti­co­lare a quel­lo sporti­vo vero e pro­prio: gio­care con­tro una squadra di serie A non è cer­ta­mente cosa in cui noi pos­si­amo com­petere alla pari». Così la golea­da del Chie­vo con­tro la sec­on­da cat­e­go­ria, allena­ta da Mau­r­izio Zan­fer­rari, non ha min­i­ma­mente scal­fi­to la grande fes­ta, avvenu­ta sul cam­po di cal­cio, a favore del­la costruzione di un cen­tro sporti­vo ad Alto do Mateus, un quartiere degrada­to di cir­ca 30mila abi­tan­ti sit­u­a­to alla per­ife­ria di Joao Pes­soa, nel Nordest del Brasile. «Abbi­amo avu­to la for­tu­na di pot­er con­tare su un cam­po in ottime con­dizioni e su una bel­la gior­na­ta di sole. Alla pro­va in cam­po ha parte­ci­pa­to tan­tis­si­ma gente, molti in par­ti­co­lare i ragazzi. L’unica delu­sione, se così si può chia­mare», sot­to­lin­ea Invidia, «è sta­ta data dal­la fuga cui si sono dati i gio­ca­tori del Chie­vo subito dopo la par­ti­ta: nes­suno si è fer­ma­to a fir­mare auto­grafi eccet­to Amau­ri, che era anche venu­to a pre­sentare questo impor­tante prog­et­to a favore dei gio­vani del­la comu­nità brasil­iana di Alto de Mateus nelle scuole». «È anche vero, però, che la squadra subito dopo aver gio­ca­to con noi è par­ti­ta per Peru­gia, dove saba­to l’attende una gara molto del­i­ca­ta per la clas­si­fi­ca: e può essere benis­si­mo che ogni dis­trazione sia ban­di­ta in questo peri­o­do, cosa per atro con­fer­ma­ta anche dall’atteggiamento di Del Neri in panchi­na, che dava istruzioni e coman­di come se si stesse gio­can­do la par­ti­ta per lo scud­et­to». L’A.S. Peschiera ha con­seg­na­to una tar­ga a Mlal Prog­et­to Mon­do e alla Pia Soci­età Don Nico­la Maz­za pro­motri­ci, in col­lab­o­razione con il Ban­co Popo­lare di Verona e Novara, del prog­et­to di sol­i­da­ri­età Chie­vo Brasil.