La sfida tra le bisse è quanto mai aperta, favorita anche «Bardolino». Sabato a Peschiera la qualificazione per la finale

Regina Adelaide prima per un soffio

Di Luca Delpozzo

Sempre più accesa la sfida fra le imbarcazioni regine della Bandiera del Lago 2006. A Portese, frazione affacciata sul Golfo di Salò, nella settima e penultima regata di qualificazione per la finale delle bisse con voga alla veneta, è stata la Regina Adelaide di Garda a imporsi sulla rivale Bardolino. Una sfida mozzafiato, con le due imbarcazioni presentatesi appaiate alla boa di arrivo, tanto che è stato necessario ricorrere al fotofinish per stabilire la vincitrice. Momenti di souspence per i due equipaggi in attesa del verdetto. Questo è arrivato dopo ripetute visioni dei fotogrammi, con urlo liberatorio di gioia e tuffo in acqua per Mirco Pozzani, Cristian Marchesini, Romolo Squarzoni, Cristian Faraoni, il quartetto di vogatori che si è preso così la rivincita sugli antagonisti della Bardolino. Bissa quest’ultima, che comunque vanta cinque vittorie contro le due della Regina Adelaide.«Per tutta la regata abbiamo fatto da lepre», dice alquanto sconsolato Pierfrancesco Maffezzoli, al quarto remo della Bardolino, e anche in linea d’arrivo credevamo di essere leggermente avvantaggiati. A tradirci è stata la collocazione delle boe di arrivo, non in linea retta ma un po’ di traverso. Una differenza di pochi centimetri, ma sufficienti per decretare il successo dei nostri antagonisti».Ma a definire la classifica finale e quindi le batterie della finalissima in programma per il 12 agosto a Lazise, con l’assegnazione dei trofei, sarà la regata di sabato prossimo di Peschiera: appuntamento su lungolago Mazzini alle 20.In attesa della prossima sfida non resta che soffermarsi sulla regata di sabato scorso in acque lombarde, che ha visto classificate nella batteria dei forti dopo Regina Adelaide e Bardolino: Garda, Clusanina, Peschiera e Foscarina.Nella gara di apertura della sera remiera il primo grande duello ha visto primeggiare seppure di poco la Birba di Lazise (William Bonometti, Luigi Girelli, Stefano Bergamini, Paolo Bigagnoli) sulla Serenissima di Salò. Anche qui si è dovuto ricorrere al fotofinish per decretare la barca vincente; al terzo posto la Villanella di Gargnano seguita da Athena e Carmagnola. Nella batteria di mezzo, valevole per il trofeo Comunità del Garda, si è imposta la barca di casa Portesina, seguita da Ca’ Da Mosto di Desenzano, Ichtya di Peschiera, Preonda di Bardolino e Benacum di Toscolano-Maderno.

Alvaro Joppi

Commenti

commenti