Bandiera del lago 2003. La prossima prova il 5 luglio a Limone

Remi in acqua stasera a Salò per sfidare la bissa Bardolino

28/06/2003 in Sport
Di Luca Delpozzo
Alvaro Joppi

La cap­i­tale del Gar­da bres­ciano vede in acqua, ques­ta sera con inizio alle 21, le bisse nel­la sec­on­da rega­ta di qual­i­fi­cazione per il cam­pi­ona­to remiero del Gar­da. Diciot­to le imbar­cazioni, sud­di­vise in tre grup­pi, a cac­cia di pun­ti preziosi per non perdere quelle posizioni di pres­ti­gio agguan­tate saba­to scor­so nel­la manche di aper­tu­ra del­la sfi­da dis­pu­tatasi nel Gol­fo di Gar­da. Un cam­pi­ona­to itin­er­ante che toc­cherà i prin­ci­pali cen­tri tur­is­ti­ci del e d’Iseo per con­clud­er­si, dopo sette regate di qual­i­fi­cazione, nel­la rega­ta finale di Desen­zano. Pro­va, quest’ultima, di cui ver­ran­no asseg­nati i tro­fei tra i quali il più ambito: la 2003. Un’estate bena­cense con in pri­mo piano una sfi­da remiera cha affon­da le tradizioni ai tem­pi del­la Repub­bli­ca Serenis­si­ma di Venezia, dom­i­na­trice dei mari ma anche delle terre lom­barde con Salò diven­ta­ta cap­i­tale del­la «Mag­nifi­ca Patria». Sof­fer­man­do­ci sul­lo sport del remo, binomio indi­vis­i­bile con la cit­tà di Salò, in acqua, ques­ta sera, sarà dura battaglia già a com­in­cia­re dal­la pri­ma bat­te­ria, con pre­sente nel ses­tet­to di imbar­cazioni la Preon­da di Bar­dolino, con­dot­ta da Rug­gero Poz­zani, Mat­tia Cam­postri­ni e i fratel­li Ari­et­ti: Nico­la e Gior­gio. Quar­tet­to che sarà impeg­na­to, visti i tem­pi seg­nati nel­la gara prece­dente di Gar­da, in par­ti­co­lare dal­la Vil­lanel­la di Gar­gag­nano e dal­la Sere­nes­si­ma di Salò, men­tre dovreb­bero fare meno pau­ra Benacum e Por­tovec­chio, rispet­ti­va­mente por­ta­col­ori di Toscolano- Mader­no e Desen­zano. L’obiettivo dei rema­tori di Preon­da è rius­cire a com­piere il salto di bat­te­ria per pas­sare a regatare nel­la sec­on­da, nel­la pro­va del 5 luglio di Limone. Tre invece le bisse scaligere a bat­ter­si, con il terzet­to lom­bar­do, nel­la sec­on­da bat­te­ria: Beren­gario e Regi­na Ade­laide di Gar­da e Bir­ba di Lazise, a con­fron­to con Clu­san­i­na del lago d’Iseo e i due armi di Gar­done: Sirenet­ta e Fos­ca­ri­na. Nei favori del­la vig­ilia, la Beren­gario di Tor­ri con ai remi Fabio Mon­ese, Alber­to Tomei, Ivan Poz­zani e Luca Vit­to­rio Peretti, ma anche la bar­ca d’Iseo. Non dovreb­bero delud­ere nem­meno Bir­ba (Ste­fano Bergami­ni, Alessio Bilanoio, Lui­gi Girelli e Pao­lo Bigag­no­li) e Regi­na Ade­laide (William Bonomet­ti, Cris­t­ian March­esi­ni, Cris­t­ian Faraoni e Mar­co Favet­ta). L’attenzione poi si sposterà sul grup­po dei più for­ti con la bat­te­ria dom­i­na­ta dagli equipag­gi scaligeri e in pri­mo piano la Bar­dolino deten­trice del tro­feo con il pok­er di rema­tori Bruno e Francesco Maf­fez­zoli, Sil­vano Dall’Agnola e Mau­ro Faraoni. Ma sarà una sfi­da all’ultima bat­tuta di remi con Gar­da (Mat­teo Pinci­ni, Michele Berton­cel­li, Fer­di­na­do Sala e Alber­to Malfer) a sfi­dare i cug­i­ni, men­tre i due armi di Peschiera (Aril­i­ca e Peschiera) e quel­lo del­la Palo­ma, sem­pre di Gar­da, non staran­no sicu­ra­mente a guardare; Car­mag­no­la, l’altra bar­ca del lago d’Iseo, per­me­t­ten­do. Manche con tut­ti i cris­mi per man­dare in delirio i fans che seguono la carovana del­la Lega bisse del Gar­da.