Restaurato il monumento ai Caduti di Lonato del Garda

25/09/2019 in Attualità
Iscriviti al nostro canale
Di Redazione

In questi giorni si è concluso il progetto “Miei Carissimi”, un’iniziativa dei Fanti Lonatesi per celebrare il Centenario della Grande Guerra. Il recupero della corrispondenza di guerra di 58 lonatesi caduti al fronte ci ha consentito di far “rivivere” quei giovani le cui parole sono state lette pubblicamente durante numerosi incontri tenuti nel capoluogo e nelle principali frazioni a partire dal 2016. Durante questi incontri abbiamo anche portato a conoscenza di numerosi discendenti le lettere che i loro cari avevano scritto a casa. Leggendo quelle lettere, ci siamo accorti come moltissime iniziavano proprio con le parole “miei carissimi” e da qui è nato il titolo dell’iniziativa.

L’interesse della cittadinanza ha fatto il resto è così si è avviata una raccolta di fondi. A tutti coloro che hanno voluto una copia del CD con le lettere dei caduti abbiamo chiesto un contributo per andare a riscrivere sul monumento di Piazza Martiri della Libertà i nomi dei nostri soldati morti per la Patria, nomi che ormai erano diventati quasi illeggibili. La generosità dei lonatesi, sono stati oltre cento i contributi ricevuti, ci ha consentito di raccogliere quanto necessario e, grazie all’interesse dell’Assessore Simonetti, si è potuto fare il lavoro.

Per noi è stato davvero importante avere avuto un largo numero di persone che hanno voluto contribuire: questa è una iniziativa popolare, una iniziativa di tutta la cittadinanza e non il desiderio di uno sponsor unico.

Si tratta anche di una iniziativa destinata a durare nel tempo e non di un evento fine a se stesso. Il precedente similare intervento sui nomi scolpiti nella pietra era del 1984. Dopo 35 anni lo riproponiamo, sperando che così facendo molte persone tornino a leggere i nomi.

 

Il monumento prima dei lavori

 

 

Commenti

commenti