Super lavoro per l'Ufficio unico delle entrate di Castiglione

Restituiti ai cittadini 3 miliardi di Irpef

Di Luca Delpozzo
gibì

L’Uf­fi­cio uni­co delle entrate di Cas­tiglione delle Stiviere è ormai entra­to in fun­zione a pieno regime, dopo il trasfer­i­men­to del­lo scor­so anno nel­la nuo­va sede di via Gnut­ti. Nel con­tem­po però affio­ra­no i prob­le­mi rel­a­tivi alle infra­strut­ture di servizio a questo uffi­cio, in par­ti­co­lare i parcheg­gi. A darne con­fer­ma sono i dati che ci ha for­ni­to, in una sor­ta di con­sun­ti­vo di fine anno, il diri­gente del­l’uf­fi­cio Elio Bau­so. L’Uf­fi­cio uni­co di Cas­tiglione, rac­chi­ude in sè i quat­tro uffi­ci stori­ca­mente adibiti alle entrate trib­u­tarie ed affini.I quat­tro sportel­li sono: l’uf­fi­cio imposte dirette, Iva, Reg­istro, la sezione stac­ca­ta del­la direzione regionale. L’Uf­fi­cio uni­co, nel cor­so del­l’an­no 2000, ha val­ida­to cir­ca 5000 rim­bor­si per impor­ti infe­ri­ori ai cinque mil­ioni, quel­li più dif­fusi; ha provve­du­to a rim­bor­sare oltre 3000 casi rel­a­tivi a tasse od imposte gov­er­na­tive; ha resti­tu­ito ai cit­ta­di­ni oltre 3 mil­iar­di rel­a­tivi a rim­bor­si Irpef (fino al ’93); ha col­ma­to vec­chie posizioni Iva, per cir­ca 1 mil­iar­do. Il rag­giung­i­men­to di questi obi­et­tivi è dovu­to, sec­on­do il diri­gente, all’im­peg­no ed alla dedi­zione del per­son­ale gio­vane ma prepara­to: «Ho a dis­po­sizione dei dipen­den­ti molto moti­vati — ha det­to Elio Bau­so — il quale mi per­me­tte di far fun­zionare al meglio questo uffi­cio, il cui cari­co di lavoro ormai è molto grande. Devo dire comunque che gli obi­et­tivi che ci erava­mo pre­fis­si li abbi­amo rag­giun­ti». «Entro l’an­no prossi­mo — è l’o­bi­et­ti­vo di Bau­so — rius­cire­mo a smaltire il pre­gres­so com­ple­ta­mente ed a portar­ci, con i rim­bor­si, qua­si alla pari. Nel frat­tem­po comunque non ci sti­amo dimen­ti­can­do l’al­tro nos­tro impeg­no, quel­lo di una gius­ta impo­sizione fis­cale: abbi­amo effet­tua­to, nel 2000, 16 ver­i­fiche fis­cali, delle quali 14 a sogget­ti di medie dimen­sioni e due a sogget­ti con vol­ume d’af­fari di oltre 10 mil­iar­di». Come det­to, per il fat­to di avere uni­fi­ca­to in un uni­co uffi­cio molte realtà fa sì che ogni giorno decine e decine di per­sone si rechi­no nel­la sede di via Gnut­ti, sti­pan­do all’in­verosim­i­le gli spazi a sos­ta: spes­so infat­ti, e lo con­fer­ma anche il diret­tore, vi sono auto parcheg­giate persi­no sul­la statale. E’ nec­es­sario un inter­ven­to urgente.