L’ASSOCIAZIONE GOI DI BEDIZZOLE HA DONATO UNA APPARECCCHIO PER LA MINERALOMETRIA OSSEA. BORELLI: “OLTRE A RINGRAZIARE L’ASSOCIAZIONE DI BEDIZZOLE PER L’ENNESIMA DONAZIONE, QUEST’APPARECCHIATURA CI PERMETTERA’ D’OFFRIRE UN SERVIZIO PIU’ COMPLETO”

Riabilitazione di Lonato

Di Luca Delpozzo

L’associazione Anto­nio e Lui­gi Goi di Bedi­z­zole anco­ra una vol­ta, con la soli­ta gen­erosità che l’ha con­trad­dis­tin­ta in questi ulti­mi 10 anni, ha volu­to fare un’altra impor­tante don­azione al repar­to di Riabil­i­tazione del Pre­sidio Ospedaliero di Lona­to diret­to dal Dr. Francesco Pia­cen­ti­ni. Pro­prio a quest’ultimo abbi­amo chiesto cos’ha dona­to l’associazione Goi.“L’associazione Goi ques­ta vol­ta ci ha volu­to donare un’apparecchiatura per la min­er­alome­tria ossea di ulti­ma gen­er­azione ”.Cos’è la min­er­alome­tria ossea? “Ques­ta è un tipo d’indagine che si sta sem­pre più dif­fonden­do per la diag­nosi ed il mon­i­tor­ag­gio del trat­ta­men­to dell’osteoporosi. Attra­ver­so l’ausilio di quest’apparecchiatura, è pos­si­bile inter­venire atti­va­mente sul­la pre­ven­zione delle frat­ture pato­logiche e quin­di sulle con­seguen­ti disabilità”.Da quan­to tem­po trat­tate ques­ta patologia?“Già da più di 15 anni, pres­so il servizio di FKT di Lona­to è sta­to atti­va­to un ambu­la­to­rio ded­i­ca­to alle prob­lem­atiche legate alla osteo­porosi , esiste quin­di la pos­si­bil­ità di essere segui­ti con con­ti­nu­ità per tale tipo di patolo­gia, non solo quin­di per la diag­nosi, ma anche per l’im­postazione di un cor­ret­to trat­ta­men­to. La Dr.ssa Rena­ta Mel­chioret­ti è il medico ref­er­ente per tale tipo di attiv­ità ”-Più pre­cisa­mente cosa fa quest’apparecchiatura?“L’acquisizione di ques­ta nuo­va apparec­chiatu­ra ci per­me­tte di ren­dere più pre­cisa la diag­nosi e ren­dere com­ple­to il servizio offer­to dal­la nos­tra Unità Oper­a­ti­va. Un servizio che ci ha per­me­s­so di essere riconosciu­ti dal­la Regione come cen­tro per la pre­scrizione di nuovi far­ma­ci per il trat­ta­men­to del­l’os­teo­porosi grave. Il min­er­alometro dona­to dal­la Asso­ci­azione Anto­nio e Lui­gi Goi di Bedi­z­zole, è uno dei più recen­ti e pre­cisi apparec­chi per min­er­alome­tria e per­me­tte l’anal­isi del con­tenu­to cal­ci­co di tut­ti i dis­tret­ti cor­por­ei nonché di val­u­tar­lo in prossim­ità d’eventuali prote­si (per esem­pio di una prote­si d’anca)”.Un’associazione sem­pre vic­i­na alla cresci­ta dell’Ospedale riabil­i­ta­ti­vo di Lona­to. E’ così?“Assolutamente sì. Par­ti­co­lare mer­i­to per il riconosci­men­to regionale del nos­tro servizio, va sicu­ra­mente attribuito anche alla asso­ci­azione Goi che, in tut­ti questi anni, è sta­ta vic­i­na alle realtà ospedaliere come la nos­tra, che da sem­pre si prodigano per offrire alla popo­lazione servizi al ver­tice del­la qual­ità. Quest’ultima loro don­azione, che per noi è un vero ed impor­tante even­to, è l’ennesima con­fer­ma del­la reale pos­si­bil­ità che con­tin­uino ad esistere profi­cue sin­ergie tra le strut­ture pub­bliche ed asso­cia-zioni benefiche anche in tem­pi di scarse disponi­bil­ità economiche”.“Non è la pri­ma vol­ta ques­ta – aggiunge il Diret­tore Gen­erale Mau­ro Borel­li -, che il Dr. Pia­cen­ti­ni m’informa che l’Associazione Anto­nio e Lui­gi Goi di Bedi­z­zole ha volu­to fare una nuo­va don­azione all’Ospedale di Lona­to. Come ho già fat­to in pas­sato, non pos­so che ringraziare di tut­to cuore la pres­i­dente dell’Associazione, la sig­no­ra Maria Rosa Goi, per il suo con­stante ed enco­mi­a­bile sosteg­no al nos­tro ospedale, soprat­tut­to per lo splen­di­do esem­pio di sol­i­da­ri­età tut­to bres­ciano che spes­so si è riv­olto a favore di pazi­en­ti che han­no subito gravi trau­mi crani­ci e che tran­si­tano attra­ver­so il nos­tro pre­sidio ospedaliero”.

Nessun Tag Trovato

Commenti

commenti