Riapre la torre di San Martino

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Dopo alcu­ni mesi cir­con­da­ta dai pon­teg­gi riapre la Torre di San Mar­ti­no del­la Battaglia a Desen­zano alla pre­sen­za del Min­istro Gian­car­lo Galan e del pres­i­dente del comi­ta­to per i fes­teggia­men­ti del 150° del­l’ Giu­liano Ama­to.   In occa­sione delle cel­e­brazioni per il 150° anniver­sario del­l’U­nità d’I­talia, CNP Assur­ances finanzia il restau­ro  del­la torre com­mem­o­ra­ti­va del­la battaglia di Solferi­no e San Mar­ti­no  San Mar­ti­no Del­la Battaglia, 17 giug­no 2011 — Costru­i­ta alla fine del XIX sec­o­lo per com­mem­o­rare la vit­to­ria fran­co-sar­da di Solferi­no e San Mar­ti­no, episo­dio deci­si­vo del­la sec­on­da guer­ra d’Indipen­den­za, la torre di San Mar­ti­no è sta­ta restau­ra­ta con il sosteg­no finanziario di CNP Assur­ances. Nel­l’am­bito delle com­mem­o­razioni per il 150° anniver­sario del­l’U­nità d’I­talia, è sta­ta orga­niz­za­ta una cer­i­mo­nia di inau­gu­razione che si svol­gerà il 17 giug­no 2011.  Gian­car­lo Galan, min­istro del­la Cul­tura, Jean-Marc de La Sablière, ambas­ci­a­tore di Fran­cia in Italia, e Giu­liano Ama­to, pres­i­dente del Comi­ta­to per le cel­e­brazioni del 150° anniver­sario del­l’U­nità d’I­talia, inau­gur­eran­no il 17 giug­no 2011 i lavori di restau­ro del­la torre di San Mar­ti­no, sit­u­a­ta nel comune di Desen­zano del Gar­da. La cer­i­mo­nia si svol­gerà in pre­sen­za di varie per­son­al­ità, fra cui la direzione del grup­po CNP Assur­ances.  La torre di San Mar­ti­no è sta­ta costru­i­ta fra il 1880 e il 1893 per com­mem­o­rare la battaglia di Solferi­no e San Mar­ti­no, ulti­mo scon­tro del­la Sec­on­da Guer­ra d’Indipen­den­za, svoltosi il 24 giug­no 1859. Nel­la battaglia, i France­si con­dot­ti da Napoleone III aiu­tarono le truppe di Vit­to­rio Emanuele Il a tri­on­fare sul­l’e­serci­to aus­tri­a­co del­l’Im­per­a­tore Francesco Giuseppe. La vit­to­ria fu un even­to deci­si­vo e per­mise l’an­nes­sione da parte del reg­no di Sardeg­na del­la mag­gior parte del­la Lom­bar­dia, con­tribuen­do così alla costruzione del­l’U­nità nazionale. Ma la battaglia fu anche lo scon­tro più lun­go e san­guinoso di quel­li com­bat­tuti per l’indipen­den­za. Vis­i­tan­do il cam­po di battaglia Solferi­no, Jean-Hen­ri Dunant fu scon­volto dalle migli­a­ia di sol­dati fer­i­ti o ago­niz­zan­ti e decise di venire in loro aiu­to insieme alle donne del­la zona: questo episo­dio ispirò a Dunant l’idea del­la creazione del­la Croce Rossa.  Ded­i­ca­ta a Vit­to­rio Emanuele Il, la torre di San Mar­ti­no è sta­ta restau­ra­ta gra­zie al sosteg­no finanziario di CNP Assur­ances, uni­co spon­sor del­l’­op­er­azione e solo con­trib­u­tor estero al finanzi­a­men­to dei prog­et­ti di riqual­i­fi­cazione avviati in Italia in occa­sione del­la cel­e­brazione del 1500 anniver­sario del­l’U­nità.  Ques­ta inizia­ti­va è una tes­ti­mo­ni­an­za del­la volon­tà di CNP Assur­ances di parte­ci­pare alla sal­va­guardia e alla trasmis­sione del pat­ri­mo­nio cul­tur­ale e stori­co, sia in Fran­cia che all’es­tero. CNP Assur­ances, in part­ner­ship con l’ONG Voca­tions Pat­ri­moine, ha for­ni­to il suo sosteg­no all’U­nità Tec­ni­ca di Mis­sione, strut­tura oper­ante su incar­i­co del­la Pres­i­den­za del Con­siglio dei Min­istri per garan­tire il nec­es­sario sup­por­to tec­ni­co alle inizia­tive di com­mem­o­razione del 1500 anniver­sario del­l’U­nità d’I­talia, per dare nuo­va vita alla torre di San Mar­ti­no.  “Siamo lieti di aver con­tribuito al restau­ro di questo sim­bo­lo del­la costruzione del­l’U­nità d’I­talia, con l’aiu­to del­l’as­so­ci­azione Voca­tions Pat­ri­moine. È per noi un bel­l’e­sem­pio di coop­er­azione cul­tur­ale fra i nos­tri due Pae­si, in nome del­la sal­va­guardia del pat­ri­mo­nio stori­co e artis­ti­co europeo” ha dichiara­to Gilles Benoist, diret­tore gen­erale di CNP Assur­ances. 

Parole chiave: