È l'appello di Comunità del Garda e Lega

«Riaprite: ed anche in fretta»

31/12/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
p.t.

Scende in cam­po anche la sul­la “ques­tione ”. Attra­ver­so il suo vice peres­i­dente, il geol­o­go rivano Vin­cen­zo Ces­chi­ni, la Comu­nità chiede di met­tere in sicurez­za e, quin­di, di riaprire la stra­da, pos­si­bil­mente entro Pasqua 2001. Con­tem­po­ranea­mente, la Provin­cia dovrà accel­er­are al mas­si­mo i lavori per la gal­le­ria, sul­la cui costruzione, spie­ga il vice pres­i­dente, anche la Comu­nità è d’ac­cor­do, nonos­tante i tem­pi di com­ple­ta­men­to for­ni­ti da Tren­to siano trop­po aleatori. Del­lo stes­so parere anche la Lega Nord rivana: «La stra­da — scrive il seg­re­tario Gior­gio Peri­ni — va ripristi­na­ta il più presto pos­si­bile, mag­a­ri con una para­mas­si o quan­t’al­tro ren­da pos­si­bile il tran­si­to con sicurez­za. La gal­le­ria è sen­z’al­tro la cosa migliore da fare, ma in un sec­on­do momen­to, visti i tem­pi lunghi che si prospet­tano. Ram­men­ti­amo a Casagran­da che Limone vive esclu­si­va­mente di tur­is­mo, che per creare ques­ta bel­lis­si­ma realtà ci sono volu­ti anni di duro lavoro e sac­ri­fi­ci da parte dei res­i­den­ti. La chiusura di due anni provocherebbe dan­ni inimmaginabili».