Piazza per i donatori di sangue e nuovo gemellaggio con Salò

Ribadito l’antico legame, premiati i soci più attivi

30/10/2004 in Attualità
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
(a.p.)

È inti­to­la­ta ai dona­tori di sangue la piazzetta anti­s­tante il nuo­vo cen­tro sociale del comune, a ridos­so di via don Gnoc­chi, dove un tem­po c’era l’autostazione delle cor­riere ed oggi è invece sor­ta una strut­tura poliambu­la­to­ri­ale insieme con la sede degli alber­ga­tori. L’inaugurazione è avvenu­ta in occa­sione del quar­an­tes­i­mo anniver­sario del­la sezione garde­sana, fon­da­ta dal dot­tor Ange­lo Van­ti­ni nel 1964. All’epoca il grup­po dei volon­tari fonda­tori era ristret­to, men­tre oggi quel­la avisi­na è una delle più attive realtà sociali del paese. La fes­ta del dona­tore è sta­ta anche l’occasione per rin­no­vare un vero e pro­prio fra il grup­po Avis di Gar­da e quel­lo di Salò, sull’altra spon­da del lago. «Questo gemel­lag­gio», dice Andrea Codog­no­la, seg­re­tario dei dona­tori di Gar­da «si era un po’ per­so nel tem­po. Resta­va ormai solo memo­ria di quel 1972, quan­do una del­egazione di Salò venne a Gar­da a san­cire la col­lab­o­razione fra i nos­tri due sodal­izi». Ora la part­ner­ship è uffi­ciale. Com’è tradizione delle man­i­fes­tazioni sociali avi­sine, sono state anche con­seg­nate le ben­e­meren­ze, offerte dal Comune, ai soci che si sono dis­tin­ti per le loro don­azioni. Il diplo­ma per otto don­azioni è sta­to attribuito a Michelan­ge­lo Bassi, Lorel­la Bendinel­li, Andrea Dall’Agnola, Michela Dona­ti­ni, Pao­lo Moran­do, Mar­co Pas­torel­li, Daniele Per­ot­ti ed Ivan Zanet­ti. La medaglia di Bron­zo per 16 don­azioni è anda­ta a Fabio Dall’Agnola, Lui­gi Dall’Agnola, Mar­ti­na Fag­gioni, Giuseppe Fontana, Antonel­la Lacedel­li, Sal­va­tore Lanzuise, Adal­gisa Maf­fez­zoli, Mar­co Romano ed Elis­a­bet­ta Val­laz­za. Medaglia d’argento per 24 don­azioni a Giuseppe Bat­tisti, Ser­gio Bat­tis­toli, Zeno Cam­pag­nari, Lau­ret­ta Chig­no­la, Daniele Cot­ti­ni, Simone Galazz­i­ni, Gabriel­la Gel­met­ti, Lucia Loren­zi­ni, Adal­gisa Maf­fez­zoli, Donatel­la Malfer, Donatel­la Man­froi e Ser­gio Marchi. La medaglia d’oro per aver rag­giun­to le cinquan­ta don­azioni è sta­ta trib­u­ta­ta a Patrizia Bres­sanin, Andrea Codog­no­la, Pier­lui­gi Dall’Agnola e Maria Van Dijk. Il dis­tin­ti­vo con fron­da d’oro per i dona­tori con 75 don­azioni è anda­to a Maria Bertamè e Fran­co Bertasi. Dis­tin­ti­vo con croce d’oro per aver rag­giun­to le cen­to don­azioni a Mari­na Bertamè, Fran­co Cap­pel­lari e Benedet­to Dona­ti­ni. Un riconosci­men­to spe­ciale è sta­to con­seg­na­to a quei dona­tori che han­no super­a­to il tet­to delle cen­to don­azioni: sono Mari­na Bertamè, Fran­co Cap­pel­lari, Aman­sio Chig­no­la, Benedet­to Dona­ti­ni, Gian­car­lo Mazzi, Mario Mazzi e Car­lo Pasotti.

Parole chiave: -