«Costituiamo una commissione di controllo sui Cinque Continenti che possa anche studiare le soluzioni necessarie per i problemi del quartiere».

Richiesta una commissione per i 5 Continenti

Di Luca Delpozzo
Germano Bignotti

«Cos­ti­tu­iamo una com­mis­sione di con­trol­lo sui Cinque Con­ti­nen­ti che pos­sa anche stu­di­are le soluzioni nec­es­sarie per i prob­le­mi del quartiere».La Lega Nord di Cas­tiglione delle Stiviere non las­cia nel dimen­ti­ca­toio il prob­le­ma del quartiere di Cas­tiglione con­sid­er­a­to ‘a ris­chio’, che più volte ha soll­e­va­to in queste set­ti­mane, e lan­cia un nuo­vo appel­lo all’am­min­is­trazione comu­nale, cer­can­do di trovare un’ade­sione alla sua inizia­ti­va da parte delle isti­tuzioni castiglionesi.«Il nos­tro è un comune dove vi sono alcu­ni gran­di prob­le­mi — ha det­to ieri il seg­re­tario del­la sezione del Car­roc­cio Rober­to Alessan­dria — come la del quartiere Pri­mo Mag­gio, la sos­ta indis­crim­i­na­ta dei noma­di alle porte di Cas­tiglione, ma la ques­tione più scot­tante è sicu­ra­mente quel­la che riguar­da i Cinque Continenti.Questa zona viene peri­colosa­mente trascu­ra­ta, ma è una bom­ba ad orologe­ria che potrebbe scop­pi­are in mano a chiunque.Qui le tem­atiche sono quelle del­la con­dizione igien­i­co san­i­taria, del sovraf­fol­la­men­to degli scant­i­nati e del­la man­can­za del rispet­to di una serie di nor­ma­tive min­ime di sicurezza».Ma il grup­po leghista, che ha soll­e­va­to l’ar­go­men­to anche in una delle ultime riu­nioni del con­siglio comu­nale di Cas­tiglione, ritiene che alcu­ni pas­si pos­sano e deb­bano essere fat­ti imme­di­ata­mente nel­la direzione del prob­le­ma da parte del­l’am­min­is­trazione comu­nale: «Ci sono delle ordi­nanze che il sin­da­co, quan­do noi erava­mo in mag­gio­ran­za, ave­va approva­to e che devono essere fat­te rispettare- dicono a chiare let­tere- Inoltre, in cam­pagna elet­torale, ave­va­mo pro­pos­to di ret­ribuire anche alcu­ni abi­tan­ti del quartiere affinchè si prodi­gassero a tenere puli­to il pos­to in cui vivono».Ed ecco la pro­pos­ta conc­re­ta che viene lan­ci­a­ta, per la pri­ma vol­ta, a ques­ta ammin­is­trazione: «Cos­ti­tu­iamo un com­mis­sione che affron­ti i vari prob­le­mi e cer­chi di pro­porre una soluzione equa, seguen­doli da vici­no ed inter­es­san­dosene in maniera attenta.Il sin­da­co ed il prefet­to, che rap­p­re­sen­ta il Min­istro del­l’In­ter­no, sono le mas­sime autorità in questo set­tore ed è quin­di loro dovere inter­venire per fare qualche cosa».