Presentazione a Sant’Ambrogio

Riciclare con arteper poi crearepresepi di Natale

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
G.B.

La sec­on­da edi­zione del con­cor­so «R.A.P. VR2, Riciclo-Arte-Presepi…quando rici­clare si fa arte» sarà illus­tra­ta oggi, alle 15, in sala con­feren­ze del­la bib­liote­ca comu­nale di San­t’Am­bro­gio di Valpo­li­cel­la. La man­i­fes­tazione è orga­niz­za­ta dal Con­sorzio di Baci­no di Verona Due del Quadri­latero e sarà pro­prio Domeni­co Bianchi, pres­i­dente del Con­sorzio, ad illus­trare l’inizia­ti­va insieme ad Ele­na Bor­dignon, diret­tore del­l’ente, Luca Manzel­li, pres­i­dente del­l’assem­blea dei sin­daci, e Luca Colet­to, asses­sore provin­ciale alle Politiche Ambientali.Sarà pre­sente anche , sin­da­co di Peschiera, la cit­tad­i­na che da ven­erdì 21 a domeni­ca 23 ospiterà il con­cor­so negli spazi del­la Caser­ma di Por­ta Verona. Qui saran­no, infat­ti allesti­ti i pre­sepi real­iz­za­ti con mate­ri­ale rici­cla­to o rici­cla­bile dagli alun­ni delle scuole di ogni ordine e gra­do (dal­l’in­fanzia alle sec­on­darie infe­ri­ori) con sede nel­l’am­bito ter­ri­to­ri­ale dei Comu­ni ader­en­ti al Consorzio.Ventisette i plessi che han­no ader­i­to alla sec­on­da edi­zione del con­cor­so, parte­ci­pan­do con una o più clas­si; i Comu­ni rap­p­re­sen­tati sono: Bus­solen­go, Castel­n­uo­vo e la frazione Cav­al­caselle, Som­macam­pagna, Riv­o­li Veronese, Vil­lafran­ca e la frazione Dos­sobuono, Coster­mano, San­t’Am­bro­gio di Valpo­li­cel­la e le frazioni di Monte e Gar­gag­na­go, Peschiera del Gar­da e la frazione Broglie, Valeg­gio sul Min­cio, Sona e le frazioni di Lugag­nano e Palaz­zo­lo, San­t’An­na d’Al­fae­do, Tor­ri del Bena­co, Capri­no Veronese e la frazione Paz­zon, Pescantina.«Bello con­statare il radica­men­to del con­cor­so sul ter­ri­to­rio nono stante siamo soltan­to alla sec­on­da edi­zione», com­men­ta Domeni­co Bianchi. «Lo scor­so anno abbi­amo avu­to 66 pre­sepi real­iz­za­ti da 23 scuole, quest’an­no le nativ­ità saran­no oltre 70 prove­ni­en­ti da 27 scuole. Seg­no di una coscien­za sem­pre più dif­fusa ver­so il rici­clo dei mate­ri­ali a par­tire dal­la gen­er­azione più gio­vane a cui è riv­ol­ta l’iniziativa. I bam­bi­ni, i ragazzi ed i loro inseg­nan­ti ci fan­no capire che bas­ta un toc­co d’in­tel­li­gen­za per potere rici­clare i rifiu­ti e ren­dere così un servizio all’ambiente ed alla sua tutela». Pre­mi­azioni nel­la mat­ti­na­ta di domeni­ca 23.

Parole chiave: -