Ora bastano 10 euro per salire sul Baldo. Ulteriori agevolazioni per ragazzi e scuole

Riduzione nei giorni feriali

12/12/2002 in Attualità
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Malcesine

Poco più di cinquan­ta per­sone han­no domeni­ca stac­ca­to il bigli­et­to per salire sul monte a bor­do del­la funi­via (nel­la f oto la stazi one) che col­le­ga il con la stazione sci­is­ti­ca di trat­to Spino. La neve, cir­ca due cen­timetri sparsa un po’ a mac­chia di leop­ar­do, pre­sente ai 1760 metri del «Gia­rdi­no d’Europa» non era comunque suf­fi­ciente per scia­re e aprire le tre sciovie che quest’inverno saran­no disponi­bili (La Col­ma, Poz­za del­la Stel­la e Paperi­no). Sep­pur in parte delusi per la man­can­za di neve ha ripreso così uffi­cial­mente la sta­gione inver­nale dopo la chiusura dell’anno scor­so per i lavori di costruzione del­la funi­via con cab­ine rotan­ti. «Il trasporto inver­nale», sot­to­lin­ea il pres­i­dente del­l’azien­da trasporti funi­co­lari Giuseppe Ven­turi­ni, «offre una riduzione del prez­zo di viag­gio nei giorni feri­ali». Si spendono infat­ti solo dieci euro al pos­to dei tredi­ci pre­visti dal­la tar­if­fa nor­male e per ragazzi e sco­laresche sono in vig­ore ulte­ri­ori riduzioni. Lo skipass gior­naliero è fis­sato in un euro in più del bigli­et­to del­la funi­via men­tre quel­lo sta­gionale con­sente l’utilizzo di tut­ti gli impianti, e solo a novan­ta euro. «Abbi­amo deciso ques­ta eccezionale pro­mozione per far apprez­zare agli sportivi le impor­tan­ti novità del­la stazione sci­is­ti­ca con piste com­ple­ta­mente risanate gra­zie all’asportazione di trat­ti roc­ciosi che in pas­sato pre­sen­ta­vano qualche insidia. Garanzia di qual­ità del servizio», con­clude Ven­turi­ni, «assi­cu­ra­ta dall’impegno diret­to dell’azienda trasporti funi­co­lari che gestirà in pro­prio le sciovie Poz­za del­la Stel­la e La Col­ma». Durante la sta­gione fun­zion­erà la scuo­la di sci. A Trat­to Spino riman­gono aperte anche la bai­ta dei For­ti e la Capannina.

Parole chiave: -