Intervento dell’amministrazione

Rimessa a nuovola palazzinadell’ex Finanza

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
G.B.

Suc­ces­so per il sim­bol­i­co taglio del nas­tro dell’anno acca­d­e­mi­co 2007–2008 dell’ popo­lare di istruzione e for­mazione e del Cen­tro scaligero stu­di dan­teschi. L’affollata cer­i­mo­nia di aper­tu­ra si è tenu­ta nel­la nuo­va sede des­ti­na­ta a ospitare gli incon­tri dei due cor­si: la sala civi­ca al pri­mo piano del­la palazz­i­na ex Finan­za, in cen­tro storico.Da alcu­ni mesi, infat­ti, l’edificio è sta­to recu­per­a­to all’uso pub­bli­co dall’amministrazione comu­nale che ha asseg­na­to il sec­on­do e ulti­mo piano alla Croce rossa. Al pri­mo si tro­va l’ampia sala che ver­rà usa­ta anche come sala consiliare.«Quando l’Arpav, che ave­va qui una sede, ha las­ci­a­to lo sta­bile, abbi­amo ritenu­to gius­to resti­tuire questo luo­go ai cit­ta­di­ni anche per l’ascensore che lo rende acces­si­bile a tut­ti», spie­ga Eva Di Loren­zo, con­sigliere del­e­ga­to alla Cul­tura. «A parte la pulizia, inter­na ed ester­na, abbi­amo ador­na­to le pareti del­la sala civi­ca con stampe, doc­u­men­ti e foto storiche di Peschiera dal 1859 ad oggi. Un lavoro fat­to in par­ti­co­lare dal vicesin­da­co Wal­ter Mon­tre­sor cui han­no con­tribuito molti pri­vati cit­ta­di­ni appas­sion­ati e collezion­isti di questo tipo di documentazione».«Siamo lieti di pot­er usufruire di questo spazio e grati al Comune che da sem­pre finanzia i nos­tri cor­si», ha det­to durante la cer­i­mo­nia inau­gu­rale Enza Lonar­di, tra le coor­di­na­tri­ci dell’Upif. «Questi cor­si sono una delle tante inizia­tive cul­tur­ali che arric­chis­cono il nos­tro paese e che vedono molte per­sone lavo­rare a fian­co degli ammin­is­tra­tori ani­mate solo dall’amore per Peschiera. Cre­do che anche ques­ta sia una ric­chez­za da tutelare».

Parole chiave: