Riorganizzate le attività di ricovero delle lungodegenze di Lonato e Leno

Iscriviti al nostro canale
Di Redazione

Per far fronte all’aumentata richi­es­ta di posti let­to, dovu­ta all’emergenza san­i­taria lega­ta al coro­n­avirus, è sta­ta avvi­a­ta una rior­ga­niz­zazione delle attiv­ità di lun­gode­gen­za ero­gate pres­so l’ospedale Vil­la dei Col­li di Lona­to e pres­so l’ospedale di Leno.

In par­ti­co­lare sono state sospese le attiv­ità di ricovero del­la Riabil­i­tazione di Lona­to, dell’Unità di Cure Sub­a­cute e del­la Riabil­i­tazione di Leno.

Ques­ta rior­ga­niz­zazione ha per­me­s­so di ricon­ver­tire i 42 posti let­to del­la Riabil­i­tazione di Lona­to in posti let­to per pazi­en­ti affet­ti da COVID19 e trasferire il per­son­ale san­i­tario da Leno a Maner­bio dove sono sta­ti atti­vati ulte­ri­ori 16 posti let­to ded­i­cati al COVID19.

Attual­mente i posti let­to che ASST del Gar­da ha des­ti­na­to alla cura dei pazi­en­ti affet­ti da COVID19 sono 485 — di cui 30 di ter­apia inten­si­va — pari al 77% dei posti let­to totali dell’Azienda.

I pazi­en­ti prece­den­te­mente ricoverati pres­so le lun­gode­gen­ze di Lona­to e Leno sono sta­ti in parte dimes­si, con atti­vazione lad­dove nec­es­sario del servizio di assis­ten­za domi­cil­iare, in parte trasfer­i­ti pres­so altre strut­ture riabil­i­ta­tive del ter­ri­to­rio o ricoverati in repar­ti COVID in quan­to risul­tati pos­i­tivi al tam­pone.

Restano attivi, pres­so le strut­ture di Lona­to e di Leno, tut­ti i Servizi del Dipar­ti­men­to di Salute Men­tale e delle Dipen­den­ze: Servizio Psichi­atri­co di Diag­nosi e Cura (SPDC), Cen­tro Psi­co Sociale (CPS), Comu­nità Riabil­i­ta­ti­va ad alta Assis­ten­za (CRA), Neu­rop­sichi­a­tria Infan­tile e dell’Adolescenza (NPIA).

La rior­ga­niz­zazione delle attiv­ità ero­gate a Lona­to ed a Leno è tem­po­ranea e non pregiu­di­ca la pro­gram­mazione azien­dale né la vocazione dei due Pre­si­di.

Al ter­mine dell’emergenza lega­ta al coro­n­avirus vi sarà il pieno ripristi­no del­la Riabil­i­tazione e delle Cure Sub­a­cute pres­so la strut­tura di Leno men­tre, le attiv­ità del­la Riabil­i­tazione di Lona­to, saran­no ricol­lo­cate pres­so la sede tran­si­to­ria indi­vid­u­a­ta nel comune di Prevalle come pre­vis­to dal prog­et­to di riqual­i­fi­cazione del­la strut­tura lonatese che vedrà la demolizione e ried­i­fi­cazione di uno dei due edi­fi­ci che com­pon­gono il Pre­sidio.

 

Commenti

commenti