Dopo un periodo di sospensione forzata

Riprendono i lavori per la nuova palestra

14/07/2002 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Lazise

Lazise. Ripren­dono a giorni i lavori per la real­iz­zazione del­la palestra polifun­zionale in local­ità Casara, rimasti al palo da alcu­ni mesi. Le cause del fer­mo, come noto, sono da imputar­si a dif­fi­coltà soprag­giunte alla impre­sa che si era aggiu­di­ca­ta l’appalto dei lavori, la Somi Spa di Bon­fer­raro di Sorgà. L’Amministrazione comu­nale, desiderosa più che mai di real­iz­zare, nei tem­pi pre­visti, il prog­et­to del­la nuo­va palestra, ha inizia­to subito le pratiche ammin­is­tra­tive per il suben­tro d’impresa. Sarebbe quin­di toc­ca­to, per rispet­to alla grad­u­a­to­ria d’asta, alla impre­sa Edil­ge­co Srl di Par­ma, la quale però ha rin­un­ci­a­to all’appalto, in sec­on­da bat­tuta. Nei giorni scor­si il tec­ni­co comu­nale incar­i­ca­to ha provve­du­to a dare asseg­nazione al ter­zo clas­si­fi­ca­to a segui­to del­la risoluzione con­trat­tuale. E’ sta­ta chiamata,di con­seguen­za, ad eseguire le opere, la Co.gedil Srl di Verona, terza clas­si­fi­ca­ta all’asta indet­ta a suo tem­po dall’Amministrazione. L’ammontare com­p­lessi­vo del pri­mo stral­cio dei lavori è di euro 1.515.840,07 e l’amministrazione comu­nale ha inten­zione di accel­er­are i tem­pi di ulti­mazione dei lavori. E’ anco­ra inag­i­bile la strut­tura adibi­ta a palestra del com­p­lesso sco­las­ti­co, e per­tan­to l’esigenza di dare una nuo­va strut­tura sia alle scuole che alla comu­nità è vera­mente impel­lente. Il sin­da­co ha più volte sot­to­lin­eato la sua per­son­ale volon­tà di ren­dere disponi­bile l’opera per la prossi­ma pri­mav­era. E c’è da cred­er­ci. Uno sporti­vo come il sin­da­co Luca Sebas­tiano non vuole las­cia­re nul­la di inten­ta­to affinché le strut­ture ricettive sportive e ludiche pos­sano essere fun­zion­ali ed agi­bili. Face­vano parte pre­m­i­nente del suo pro­gram­ma elet­torale e non intende asso­lu­ta­mente non essere di paro­la. L’incidente «ammin­is­tra­ti­vo» è quin­di risolto. Il cantiere è aper­to ed i lavori sono ripresi. Non res­ta che atten­dere la pri­mav­era per l’inaugurazione.