Trasportato mezzo milione di litri

Risolta l’emergenza-acqua Basta autobotti a Navazzo

25/11/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Bruno Festa

Mez­zo mil­ione di litri d’ac­qua han­no cam­bi­a­to… tuba­ture nelle ultime set­ti­mane, nel­l’en­troter­ra gargnanese. L’in­ter­ven­to dei ha infat­ti per­me­s­so di accedere al ser­ba­toio col­lo­ca­to a Sas­so e, attra­ver­so auto­bot­ti, di prel­e­vare acqua, trasfer­en­dola nel­l’al­tro ser­ba­toio che serve la vic­i­na Navaz­zo. Almeno una quar­an­ti­na i viag­gi con le auto­bot­ti, per una deci­na di gior­nate di lavoro dei volon­tari. Dif­fi­coltà si sono ver­ifi­cate per pot­er­si avvic­inare al ser­ba­toio di Sas­so con i camion adibiti al trasporto di acqua, in modo da pot­er pro­cedere al pre­lie­vo del liq­ui­do, divenu­to prezioso e insuf­fi­ciente. Infat­ti, a fronte degli automezzi — di notev­ole dimen­sione — le strade sono molto strette. Per aggi­rare l’osta­co­lo, è sta­to dis­pos­to l’u­ti­liz­zo di oltre un centi­naio di metri di man­i­cot­ti, che — col­le­gan­do il pun­to di pre­lie­vo con la piazzetta dove stazion­a­vano le auto­bot­ti — han­no per­me­s­so il trasfer­i­men­to del­l’ac­qua e il suc­ces­si­vo trava­so nel ser­ba­toio dal quale si approvvi­giona Navaz­zo. Garan­ti­to, in questo modo, il servizio per i 200 abi­tan­ti del­la frazione, sen­za che si siano reg­is­trati incon­ve­ni­en­ti nel­l’al­tra. La rete idri­ca di Gargnano viene costan­te­mente mon­i­tora­ta, e gli operai del Comune sono sem­pre sot­to pres­sione, specie se si trat­ta di caren­za idri­ca, per garan­tire la fun­zion­al­ità del­l’ac­que­dot­to. Ma c’è da rimar­care che — uni­ta­mente a qualche guas­to, sem­pre pos­si­bile su una rete vas­ta come quel­la gargnanese — si deve aggiun­gere la forte riduzione del­la por­ta­ta del­la sor­gente di Sel­va Scu­ra (sul­la dor­sale del Piz­zo­co­lo, a non mol­ta dis­tan­za da Arch­esane) che rifor­nisce alcune frazioni del Mon­te­gargnano. Per adesso, comunque, l’al­larme-acqua pare cessato.

Parole chiave: