Venerdì 27 giugno a Bussolengo (Vr) la prima serata

Ritorna il Festival del Garda

Di Luca Delpozzo

l Festival del Garda torna, per il tredicesimo anno consecutivo, a movimentare le serate del più grande lago d’Italia. Da giugno ai primi di settembre si susseguiranno nelle piazze più rinomate del Benaco le tappe, in tutto sono 14, di un tour che ha come “mission” l’obiettivo di riunire sotto un solo evento le tre sponde del lago. L’intento è lanciare nel mondo dello spettacolo le giovani promesse alla ricerca della ribalta. Un compito suggellato anche dalla nascita della Fondazione Benacus sorta per dare un cappello istituzionale ad una manifestazione che si avvale del patrocinio di uno stuolo di enti pubblici a partire dalle regioni Veneto e Lombardia, la Provincia autonoma di Trento, le Camere di Commercio e le Province di Verona e Brescia. Al loro fianco la Comunità del Garda, i consorzi di Promozione turistica delle sponde gardesane di Verona, Brescia e Trento oltre ai singoli paesi che ospitano le tappe della manifestazione itinerante. Spettacolo che si avvale della collaborazione artistica di Katia Ricciarelli e Fabio Testi, due personaggi di spicco nel panorama televisivo che hanno deciso di abbinare il loro nome e bagaglio d’esperienza ad un evento unico del suo genere sul lago di Garda.Caratteristica principale del Festival del Garda è quella di esser un contenitore di arte varia che poggia su concorsi musicali, bellezza oltre all’Italian Bodypainting Festival: la rassegna italiana dei corpi dipinti. Uno spettacolo a tutto tondo completato da esibizioni di cabaret, proposte da comici di livello nazionale, e da momenti dedicati al ballo e alla poesia.Anche per questa edizione il responsabile musicale del Festival è il maestro Vince Tempera mentre a presentare le singole serate saranno, a turno, Federica Andreoli, Gloria Anselmi, Federica Ferrero, Francesca De Rose con il nome d’arte Laila, Moira Pezzoli, Jo Squillo e Valentina Riccardi. Nutrito anche il cast dei comici con in primo piano Carlo Bianchessi, Paolo Carta, Roberto De Marchi, Lucio Gardin, Roberto Valentino, Danilo Vazzini e Giorgio Zanetti. Come sempre a cucire tra loro i vari momenti dello spettacolo sarà il corpo di ballo The Gamblers, del coreografo Nando De Bortoli, composto da Gloria Cavalli, Elisa Galli, le sorelle Elisa e Sara Gregari, Serena Parisotto, Luana Vollero, Elena Zanella e Alice Zanoni.Punto di forza del Festival del Garda rimane ovviamente la gara musicale tra 12 Giovani Proposte che proporranno canzoni inediti e 17 Interpreti che invece si esibiranno sulle note di canzoni famose. Non mancherà il concorso di Miss del Garda curato da Laura Zambelli con le concorrenti che sfileranno in abito da sera, casual e in costumi a due pezzi. Oltre alla fascia di più bella del Benaco verrà assegnata anche quella di miss Chiaretto a testimoniare l’apertura del Festival alle eccellenze del territorio gardesano. A completare uno spettacolo a 360 gradi il concorso di body painting, l’arte di dipingere i corpi: in presa diretta nel corso delle singole tappe, i body painter Fiorella Scatena, Elena Tagliapietra e Flavio Bosco dipingeranno sul corpo di una fotomodella un soggetto che richiama la località turistica che ospita il Festival del Garda.

Commenti

commenti