Ritorna la “Classica a Sant’Antonio” di Lonato del Garda

30/04/2013 in Concerti, Musica
Parole chiave:
Di Redazione

Tor­na la tradizionale rasseg­na “Clas­si­ca a San­t’An­to­nio” di Lona­to del Gar­da che si svol­gerà dal 13 al 27 mag­gio.

L’or­ga­niz­zazione è a cura del grup­po “Ami­ci del­la Chiesa di Sant’Antonio Abate” con la col­lab­o­razione del­la Par­roc­chia e del­l’Asses­so­ra­to alla Cul­tura del Comune di Lona­to del Gar­da. Alcune note intro­dut­tive del prof. Mas­si­mo Paioli con­sentono un godi­men­to più infor­ma­to dei brani pre­sen­tati.

La rasseg­na CLASSICA A SANT’ANTONIO è diven­ta­ta un appun­ta­men­to cul­tur­ale ormai ricor­rente e par­ti­co­lar­mente atte­so dai lonate­si di “buona cul­tura” e per i “musi­cofili” dei din­torni.

Concerto Trio del Garda

 

L’idea alla base del­l’inizia­ti­va, giun­ta al quin­to anno sec­on­do ques­ta modal­ità orga­niz­za­ti­va, è pro­porre con­cer­ti musi­cali di alta qual­ità ad un pub­bli­co sem­pre più ampio, con l’intento di colti­vare l’amore per la musi­ca clas­si­ca e dare nel­lo stes­so tem­po l’opportunità di val­oriz­zare la chiesa di San­t’An­to­nio, da tem­po ogget­to di recu­pero e riqual­i­fi­cazione artis­ti­ca e devozionale, insieme al con­testo architet­ton­i­co- nat­u­ral­is­ti­co in cui si tro­va, in pieno cen­tro stori­co, a stret­to con­tat­to con le mura medio­e­vali, la Casa del Podestà e la Roc­ca vis­con­teo-vene­ta.

La qual­ità delle pro­poste musi­cali è garan­ti­ta dal­l’es­pe­rien­za e dal­la pas­sione del diret­tore artis­ti­co del­la man­i­fes­tazione M° Giuseppe Laf­fran­chi­ni, già pri­mo vio­lon­cel­lo del­l’Orches­tra del­la Scala di Milano e co-inter­prete in due dei con­cer­ti in pro­gram­mazione, che, nonos­tante i tem­pi eco­nomi­ca­mente crit­i­ci e gra­zie al pro­prio per­son­ale impeg­no volon­tario, da sem­pre sa comunque orga­niz­zare una rasseg­na di asso­lu­to rilie­vo artis­ti­co.

Ricor­diamo che i con­cer­ti sono ad ingres­so libero gra­zie al con­trib­u­to del­l’Am­min­is­trazione Comu­nale in par­ti­co­lare del­l’Asses­so­ra­to alla Cul­tura. 

La man­i­fes­tazione, che già da alcu­ni anni gode del patrocinio del­la Provin­cia di Bres­cia e del­la oltre che Comune e Par­roc­chia, sta otte­nen­do sia una cres­cente sti­ma da parte dei musicisti che parte­ci­pano, sia un notev­ole apprez­za­men­to da parte del pub­bli­co che si tro­va ad assis­tere a stret­to con­tat­to con i musicisti.

L’o­bi­et­ti­vo prin­ci­pale degli orga­niz­za­tori del­la man­i­fes­tazione è di pros­eguire nel lavoro di recu­pero e riqual­i­fi­cazione del­la Chiesa di San­t’An­to­nio e del com­p­lesso che la cir­con­da. Questo prog­et­to, che ormai con­ta qua­si ven­ticinque anni d’attività, vuole essere seg­no di rispet­to e amore per i val­ori che tale edi­fi­cio rap­p­re­sen­ta, per la tes­ti­mo­ni­an­za di fede di chi ci ha pre­ce­du­to, per il pas­sato stori­co e artis­ti­co che rac­chi­ude.

Il pro­gram­ma è il seguente: 

  • Domeni­ca 5 mag­gio — ore 17: Quar­tet­to d’archi di Milano con la parte­ci­pazione del­la vio­lon­cel­lista Clau­dia Ster­cal, musiche di: Webern e Schu­bert
  • Domeni­ca 12 mag­gio — ore 17: Ensem­ble di vio­lon­cel­li musiche di: Benedet­to Mar­cel­lo, Bruch,Offenbach, Fitzen­hagen, Del­la Corte, Piat­ti
  • Saba­to 18 mag­gio – ore 21.00: Con­cer­to per due Cori musiche di: Kedrov, Fau­rè, Vival­di, Pachel­bel , Palestri­nade Vic­to­ria, Ane­r­io, Con­ti­ni, Aichinger, Per­osi
  • Domeni­ca 19 mag­gio — ore 17: Trio Scher­er musiche di: Mozart, Haydn, Beethoven, Devi­enne
Parole chiave: