Il documento restaurato sarà esposto da domani in Municipio

Ritorna la mappa del ’700

12/05/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Roberto Darra

E’ tor­na­ta all’antico splen­dore la map­pa cat­a­stale di Lona­to del 1710. Dopo il restau­ro, il prezioso doc­u­men­to sarà espos­to da domani nel palaz­zo munic­i­pale, con una breve cer­i­mo­nia per sot­to­lin­eare l’evento. Alle 18.30, dopo il salu­to del sin­da­co Moran­do Peri­ni e delle autorità, la dott.ssa Lil­ia Gian­ot­ti illus­tr­erà il lavoro e le tec­niche di restau­ro imp­ie­gate. Seguirà un inter­ven­to del prof. Rober­to Berveg­lieri, che svilup­perà una con­ver­sazione sul­la cit­tad­i­na lonatese nel 1700. La cer­i­mo­nia si con­clud­erà con una sim­pat­i­ca cor­nice musi­cale, gra­zie al con­cer­to del quin­tet­to Neo­clas­si­co che pro­por­rà l’Ouverture del Flau­to Magi­co di Mozart, un esaltante Rondò di Beethoven e la base di antiche danze unghere­si. Una gius­ta fes­ta per san­cire il pieno recu­pero di questo doc­u­men­to-dis­eg­no, real­iz­za­to dal topografo Pao­lo Rossi. E’ una map­pa che rende uni­ca la bel­la sala del Celesti, che anco­ra oggi ospi­ta i momen­ti deci­sion­ali del­la vita ammin­is­tra­ti­va lonatese. L’operazione di recu­pero non era più rin­vi­a­bile: la car­ta pre­sen­ta­va un dif­fu­so sta­to di ossi­dazione che le ave­va con­fer­i­to una tonal­ità gial­lo-bruna, ed era­no pre­sen­ti diverse trac­ce di infil­trazioni di umid­ità e causa di local­iz­za­ti attac­chi di micror­gan­is­mi. La let­tura dell’opera era dis­tur­ba­ta dal­la pre­sen­za di sudi­ci­ume e dal dilava­men­to degli inchiostri. Era­no pre­sen­ti diverse pieghe e ondu­lazioni nonché lac­er­azioni dif­fuse: lo stes­so telaio lig­neo era inca­pace di man­tenere tesa la map­pa. Gra­zie all’operazione di restau­ro, dura­ta un paio di mesi, l’mportante tes­ti­mo­ni­an­za stor­i­ca è salva.