Ritorna, nel capitello di Lazise, una nuova madonnina

08/01/2015 in Attualità
Parole chiave:
Di Sergio Bazerla

La par­roc­chia dei san­ti Zenone e Mar­ti­no regala alla comu­nità del quartiere Zap­po una madon­ni­na da ricol­lo­care nel capitel­lo di via Risorg­i­men­to 26 dopo il fur­to avvenu­to ai pri­mi di dicem­bre delle scor­so anno. Un fur­to che ha desta­to l’indig­nazione di tut­to il quartiere. La cer­i­mo­nia di ricol­lo­cazione è avvenu­ta alla pre­sen­za di qua­si tutte le famiglie del quartiere con la benedi­zione del­la stat­ua e con un momen­to di preghiera alla pre­sen­za del par­ro­co Don Achille.

La stat­ua can­di­da del­la madon­na è sta­ta rimes­sa in ordine e ricol­lo­ca­ta sul­l’altare del capitel­lo a cura di Gian­fran­co Coraz­za e di alcu­ni ami­ci, fra cui Luciano Cafeo che ha avu­to in “ered­ità” il capitel­lo che fu real­iz­za­to alcu­ni anni orsono da Don Domeni­co Meneghel­lo, per molti anni col­lab­o­ra­tore del­la par­roc­chia. Il capitel­lo mar­i­ano infat­ti è col­lo­ca­to in una pic­co­la rien­tran­za fra via Risorg­i­men­to ed il gia­rdi­no del­l’abitazione di Cafeo che in prece­den­za era appun­to del com­pianto Don Meneghello.

Ripor­tan­do la stat­ua del­la Madon­na nel suo luo­go orig­i­nario -­ ha esor­di­to il par­ro­co ­- è al tem­po stes­so un caro ricor­do di Don Domeni­co Meneghel­lo ma una chiara man­i­fes­tazione di attac­ca­men­to di voi tut­ti, abi­tan­ti del quartiere, alla devozione di Maria, madre di Gesù”.

Dopo la let­tura di un bra­no del Van­ge­lo, la preghiera comu­ni­taria con la recita del­la preghiera di  all’Im­ma­co­la­ta del­l’ot­to dicem­bre scor­so, il par­ro­co ha benedet­to la stat­ua del­la madon­na che fu in prece­den­za di Mons. Giuseppe Boaret­to, già par­ro­co di Lazise fino agli anni.

Ser­gio Bazerla

Parole chiave: