Riva del Garda celebra il “Giorno del Ricordo”

10/02/2016 in Attualità
Parole chiave:
Di Redazione

Ricorre oggi, mer­coledì 10 feb­braio, il «Giorno del Ricor­do», isti­tu­ito dal Par­la­men­to ital­iano per com­mem­o­rare la trage­dia degli Ital­iani assas­si­nati nelle foibe e l’esodo dall’Istria, da Fiume e dal­la Dal­mazia. L’Amministrazione comu­nale di Riva del Gar­da si unisce anche quest’an­no alle cel­e­brazioni di com­mem­o­razione espo­nen­do le bandiere a mezz’asta. Inoltre di pri­mo mat­ti­no è sta­ta depos­ta una coro­na di alloro sul­la tar­ga che indi­ca largo Cadu­ti delle foibe, la via prospiciente la chiesa di , nel Rione Degasperi, così inti­to­la­ta pro­prio per ricor­dare quel­la trage­dia orribile.

Si trat­ta di doveroso seg­no di solenne def­eren­za alla memo­ria delle vit­time di una delle più effer­ate vio­len­ze del Nove­cen­to, che ha col­pi­to in modo così doloroso, durante e dopo la Sec­on­da guer­ra mon­di­ale, una ter­ra martoriata.

Isti­tui­ta nel 2004, la ricor­ren­za vuole con­ser­vare e rin­no­vare «la memo­ria del­la trage­dia degli ital­iani e di tutte le vit­time delle foibe, del­l’e­so­do dalle loro terre degli istri­ani, fiu­mani e dal­mati nel sec­on­do dopoguer­ra e del­la più com­p­lessa vicen­da del con­fine orientale».

La data prescelta è il giorno in cui, nel 1947, fu fir­ma­to il trat­ta­to di pace che asseg­na­va alla Jugoslavia l’Is­tria e la mag­gior parte del­la Venezia Giulia.

Parole chiave: