Presentato ufficialmente "Symbol&Symbol" l'evento simbolo del lago di Garda per l'anno 2000, che si svolgerà dal 21 al 23 luglio prossimo sulle rivede lago di Garda

Riva, Ferrari, Tornado: tre miti, una tradizione!

Di Luca Delpozzo
Luigi Del Pozzo

Si è svol­ta nel­la cor­nice del “ris­torante Vec­chia di Lugana” di Sirmione, un altro dei miti garde­sani, la pre­sen­tazione uffi­ciale di “Symbol&Symbol” l’even­to sim­bo­lo del per l’an­no 2000, che si svol­gerà dal 21 al 23 luglio prossi­mo sulle rivede lago di Gar­da. All’in­con­tro era­no pre­sen­ti il Sin­da­co di Sirmione, Mau­r­izio Fer­rari, l’asses­sore al tur­is­mo del comune di Desen­zano , i respon­s­abili del comi­ta­to orga­niz­za­tore cap­i­ta­nati da Curzio Moret­ti, il colon­nel­lo Ric­car­do Fer­ar­rese del­la base aero­nau­ti­ca di Ghe­di con il mares­cial­lo aiu­tante Alber­to Pini, il pres­i­dente del Francesco Ghi­ral­di e molti gior­nal­isti i rap­p­re­sen­tan­za di numerose tes­tate gior­nal­is­tiche e radiotele­vi­sive. Una man­i­fes­tazione che vedrà pre­sente anche del­la sol­i­da­ri­età attra­ver­so aste di pezzi aut­en­ti­ci di vet­ture Fer­rari e scafi Riva ed il cui rica­va­to ver­rà devo­lu­to alla sezione ANFASS di Desen­zano del Garda.“Symbol&Symbol”: una definizione nata non a caso ma nel rispet­to del­la sto­ria sia del­la nau­ti­ca che del­l’au­to­mo­bil­is­mo ital­iano. Un ter­mine nato in casa Riva e svilup­pa­to da un idea di Gino Ger­va­soni. “Nel 1978 Gino Ger­va­soni — scrive Ser­gio Mas­saro nel suo splen­di­do vol­ume “Le Barche di Leg­no” — tro­va un’idea sin­go­lare che solo nel­l’am­bito del Cantiere Riva può trovare quel sup­por­to e quel­la pos­si­bil­ità di real­iz­zazione, gius­to per il liv­el­lo di pres­ti­gio che il cantiere ha rag­giun­to su scala mon­di­ale. L’idea è quel­la di stam­pare una pub­bli­cazione che, pur restando una realtà al di fuori del cantiere, diven­ti un mez­zo di sup­por­to e di inter­esse per il cantiere: nasce “Sym­bol”, una riv­ista d’im­mag­ine redat­ta in col­lab­o­razione con la Rolls Royce e la Fer­rari che, dopo i pri­mi numeri, rag­giunge una tiratu­ra di 50.000 copie, dis­tribuite ai pos­ses­sori di queste marche pres­ti­giose attra­ver­so le reti di agen­ti nei cinque continenti”.Ecco che dopo 22 anni dal­la sua pri­ma apparizione “Sym­bol” ritor­na a far par­lare di se pro­prio attra­ver­so ques­ta man­i­fes­tazione. Alla pri­ma ed orig­i­nar­ia definizione, lega­ta ai Riva, Curzio Moret­ti, pres­i­dente del comi­ta­to orga­niz­za­tore, ha volu­to aggiun­gere un sec­on­do “Sym­bol” in rap­p­re­sen­tan­za di altri due miti del­la bellez­za e veloc­ità: la mit­i­ca ed intra­montabile Fer­rari e i fan­tas­ti­ci Tor­na­do. Un trit­ti­co “tra i più bel­li del gho­ta mon­di­ale” che sarà la com­po­nente prin­ci­pale del­la man­i­fes­tazione per il prossi­mo fine set­ti­mana, e che vedrà pro­tag­o­niste alcune fra le più belle ed impor­tan­ti local­ità: Desen­zano, Sirmione, Padenghe ed il di Valeg­gio sul Mincio.Una sto­ria, una leggen­da, una tradizione quel­la lega­ta in par­ti­co­lare modo ai Riva ed alle Fer­rari, che han­no con­tribuito, e lo stan­no facen­do tut­to­ra, a portare in alto, in tut­to il mon­do, la tradizione e la cre­ativ­ità tut­ta ital­iana. Sul lago di Gar­da i miti si ritro­ver­an­no per dare anco­ra una vol­ta inseg­na­men­to e spettacolo.