Completata la sistemazione della passeggiata, assai frequentata, che collega il paese a Garda

Rivalunga ora è bella

05/07/2007 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Stefano Joppi

Si sono con­clusi, non sen­za dis­a­gi per le strut­ture ricettive dell’area inter­es­sa­ta, i lavori di rifaci­men­to del­la passeg­gia­ta Rival­un­ga, che col­le­ga a Garda.Si è trat­ta­to del sec­on­do stral­cio, per un cos­to di 100 mila euro, che dal­l’al­tez­za del­l’Ho­tel Sports­man arri­va alla sbar­ra del lun­go­la­go di Gar­da. Gra­zie a questo inter­ven­to ora tut­ta Rival­un­ga ha una veste omo­ge­nea, un sed­ime com­pat­to pri­vo di buche e zone gran­u­lose. È sta­to real­iz­za­to un nuo­vo man­to stradale, una mis­cela di pietra fran­tu­ma­ta e pig­men­ti col­orati inor­gani­ci. Si dovrebbe così risol­vere il pluri­en­nale prob­le­ma del­la pavi­men­tazione. Il con­dizionale è d’ob­bli­go per­ché la passeg­gia­ta fronte lago già due volte. Sot­to l’am­min­is­trazione del sin­da­co Arman­do Fer­rari, era sta­ta ogget­to di totale rifaci­men­to. L’at­tuale pri­mo cit­tadi­no Pietro Meschi ha deciso di ripren­dere il lavoro e, sul­la scor­ta degli errori del pas­sato, per una soluzione definitiva.Alla spe­sa gen­erale del­l’­opera, in due stral­ci per cir­ca 350 mila euro, han­no in parte con­cor­so anche i pri­vati (Hotel Sports­man, vil­lag­gio Favola Bel­la, e base nau­ti­ca Roc­ca Vela) poichè l’area da sis­temare davan­ti a queste sin­gole strut­ture era più ampia rispet­to al nor­male per­cor­so delim­i­ta­to da una parte dal­la spi­ag­gia, dal­l’al­tra dai campeg­gi che s’af­fac­ciano sul lago.Non sono però man­cate le lamentele, anche in Con­siglio comu­nale, per la deci­sione del­l’am­min­is­trazione di eseguire i lavori del sec­on­do stral­cio in piena sta­gione tur­is­ti­ca. Se il pri­mo inter­ven­to, dal campeg­gio comu­nale al parcheg­gio Serenel­la, era sta­to real­iz­za­to in inver­no sen­za dis­tur­bo per le attiv­ità col­le­gate al tur­is­mo, ha cre­ato per­p­lessità la volon­tà di ulti­mare i lavori in giug­no, con la passeg­gia­ta invasa da vacanzieri e gli ospi­ti delle strut­ture ricettive inter­es­sate ai lavori a lamen­tar­si per dis­a­gi e rumori del cantiere.