Il consorzio turistico gardesano sposa la continuità. In programma la partecipazione alle fiere di tutta Europa

Riviera dei limoni. Confermato Risatti

14/11/2004 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Bruno Festa

C’è un con­sen­so unanime per la diri­gen­za del Con­sorzio «Riv­iera dei Limoni», che coor­di­na cir­ca 200 strut­ture ricettive altog­a­rde­sane, dis­tribuite tra Salò e Limone. E così, le elezioni tenute nei giorni scor­si han­no vis­to uscire dalle urne la ricon­fer­ma di Chic­co Risat­ti (sin­da­co di Limone) alla pres­i­den­za del­la «Riv­iera», men­tre le due vicepres­i­den­ze apparter­ran­no anche per i prossi­mi quat­tro anni a Mar­cel­lo Beschi (Toscolano Mader­no) e al salo­di­ano Ser­gio Bas­set­ti. Con­fer­ma com­ple­ta quin­di, anche per il prossi­mo manda­to, ai mas­si­mi espo­nen­ti del con­sorzio tur­is­ti­co altog­a­rde­sano, che negli ulti­mi anni ha lavo­ra­to parec­chio soprat­tut­to in fase di preparazione del­la sta­gione tur­is­ti­ca. Un lavoro che, con sem­pre mag­giore insis­ten­za, ave­va vis­to la col­lab­o­razione con la Provin­cia. A esprimere la loro pref­eren­za sono sta­ti i rap­p­re­sen­tan­ti dei nove comu­ni del­l’al­to Gar­da e i rap­p­re­sen­tan­ti degli alber­ga­tori, o delle pro loco. E’ invece con la vali­gia in mano il diret­tore del con­sorzio, Mar­co Girar­di che, nei prossi­mi mesi farà la spo­la tra le mag­giori fiere europee del tur­is­mo. Di carne al fuo­co ce n’è tan­ta, e Girar­di chiarisce che «parteciper­e­mo soprat­tut­to alle fiere aperte al pub­bli­co e, nel­la prossi­ma pri­mav­era, anche noi fare­mo la nos­tra parte. Dopo l’aper­tu­ra degli alberghi che, soli­ta­mente, cade in occa­sione del­la Pasqua, pro­muover­e­mo gli edu­ca­tion­al tour lun­go la riv­iera. Inviter­e­mo tour oper­a­tor e gior­nal­isti del set­tore: per loro alle­stire­mo e pro­gram­mer­e­mo vis­ite sul ter­ri­to­rio, alle strut­ture e momen­ti di val­oriz­zazione del­l’enogas­trono­mia». Nel frat­tem­po l’a­gen­da delle fiere del tur­is­mo alle quali la cui pre­sen­za altog­a­rde­sana bres­ciana è assi­cu­ra­ta sono già parec­chie. L’e­len­co com­prende per il mese di gen­naio la fiera di Oslo (Norve­g­ia) e quel­la di Dubli­no (Irlan­da), men­tre a feb­braio ci saran­no Ambur­go (Ger­ma­nia), Brux­elles (Bel­gio), Pra­ga (Repub­bli­ca Ceca). In mar­zo anco­ra la Ger­ma­nia, con Norim­ber­ga e la pre­sen­za del­la «Riv­iera dei Limoni» sarà garan­ti­ta anche a Bari e nelle tre cap­i­tali delle Repub­bliche Baltiche: Tallin, Vil­nius e Riga. «Siamo sta­ti invi­tati da “Trenti­no spa” — pros­egue Girar­di — a parte­ci­pare negli stand . Le occa­sioni saran­no for­nite dagli appun­ta­men­ti di Helsin­ki, Krenghen e Lon­dra. Quan­to alle pro­poste rice­vute da Bres­cia Tourist e del­la Provin­cia di Bres­cia, le val­uter­e­mo e decider­e­mo se parte­ci­pare». Nel frat­tem­po, le strut­ture altog­a­rde­sane sono in gran parte chiuse. Si tira­no i con­ti del­la sta­gione: nel com­p­lesso il bilan­cio è pos­i­ti­vo gra­zie al buon avvio e a eccezion­ali mesi di set­tem­bre e, in parte, di ottobre.

Parole chiave: