Viabilità. L’assessore provinciale Mauro Parolini ha fatto il punto sui progetti. Galleria di Lonato più sicura dopo i lavori urgenti

Rovizza, lo svincolo si farà

29/12/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Maurizio Toscano

La gal­le­ria San Zeno, sul­la tan­gen­ziale Lona­to-Ponte San Mar­co, dopo i recen­ti inter­ven­ti di manuten­zione ad opera del­la Soci­età «Serenis­si­ma», è decisa­mente miglio­ra­ta sot­to il pro­fi­lo del­la sicurez­za. E’ una con­statazione che han­no potu­to fare gli auto­mo­bilisti in questi ulti­mi giorni. La seg­nalet­i­ca lumi­nosa, i nuovi pan­nel­li rifrangen­ti, la rias­fal­tatu­ra del­la car­reg­gia­ta nel­la parte cen­trale, la sis­temazione degli scoli che impedis­cono final­mente lo stil­li­cidio di acque reflue e l’ac­cu­mu­lo di umid­ità nel tun­nel: tut­ti inter­ven­ti che ne han­no decisa­mente aumen­ta­to le con­dizioni di sicurez­za nel tun­nel. D’ac­cor­do si dichiara anche l’asses­sore provin­ciale ai Lavori pub­bli­ci , che ne ha par­la­to nel tradizionale incon­tro natal­izio con la stam­pa locale. «Ho scrit­to tem­po fa alla soci­età Serenis­si­ma per seg­nalare una cer­ta peri­colosità nel­la gal­le­ria soprat­tut­to per i moto­ci­clisti: infat­ti, la lin­ea di mezze­ria non era ben mar­ca­ta. Sen­za con­tare le chi­azze di acqua prove­ni­en­ti dalle infil­trazioni che pote­vano provo­care delle improvvise sban­date. «La soci­età — pre­cisa Paroli­ni — mi ha rispos­to a novem­bre scor­so e devo dire, con estrema franchez­za, che ha dimostra­to sen­si­bil­ità e tem­pes­tiv­ità, per­chè nem­meno un mese più tar­di la gal­le­ria è sta­ta inter­es­sa­ta dai nuovi lavori di adegua­men­to alle norme di sicurez­za. Adesso — con­tin­ua Paroli­ni — le chi­azze sono sparite, l’il­lu­mi­nazione com­p­lessi­va è miglio­ra­ta, i pan­nel­li sono ben vis­i­bili, i lati del tun­nel sono sta­ti imbian­cati, il nuo­vo sis­tema di gronde evi­ta che l’ac­qua si dis­per­da dap­per­tut­to». Sem­pre restando in tema di del bas­so Gar­da, il nuo­vo svin­co­lo delle Grezze è sta­to defin­i­ti­va­mente autor­iz­za­to dal­la Provin­cia di Bres­cia, come assi­cu­ra Paroli­ni: i lavori pos­sono, quin­di, com­in­cia­re. L’al­tro svin­co­lo riguar­da quel­lo del­la Roviz­za, nel trat­to di tan­gen­ziale anco­ra chiu­so dopo la roton­da si S.Martino del­la Battaglia. «Abbi­amo investi­to 50 mil­ioni a tes­ta, noi e la Provin­cia di Verona, per il prog­et­to esec­u­ti­vo. Quin­di lo sot­to­por­re­mo alla . Due mil­iar­di saran­no a cari­co del­la Provin­cia di Bres­cia, 1,5 del­la Regione Lom­bar­dia e un altro del Comune di Sirmione. «Lo svin­co­lo di Roviz­za — pros­egue l’asses­sore — è sta­to inser­i­to nel­l’e­len­co delle opere prin­ci­pali da real­iz­zare nel prossi­mo quin­quen­nio. Quin­di, si farà». Infine, la palestra di via Michelan­ge­lo (Desen­zano) sarà tra breve ulti­ma­ta. Tra un anno e mez­zo sarà pron­to, invece, il nuo­vo com­p­lesso sco­las­ti­co che vedrà aggre­gati l’Is­ti­tu­to pro­fes­sion­ale per il com­mer­cio e quel­lo tec­ni­co com­mer­ciale in via Giot­to. Tra quindi­ci giorni cir­ca inizier­an­no invece i lavori per le nuove sei aule da des­tinare all’Al­berghiero in via Sirmione e altret­tante per la scuo­la media. Sem­pre per la scuo­la media sarà ris­er­va­to un pic­co­lo cam­po da gio­co: 700 mil­ioni saran­no spe­si dal­la Provin­cia, 400 dal Comune di Desenzano.

Parole chiave: