Nelle annate scorse arrivarono le autobotti. Quest’anno invece risulta tutto in regola

Rubinetti, acqua pulita. Finito l’incubo nitrati

02/07/2008 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
R.D.

L’acqua che esce dai rubi­net­ti delle case dei lonate­si e dis­tribui­ta dall’acquedotto comu­nale, supera con suc­ces­so l’analisi chim­i­ca con­dot­ta dall’Asl di Salò, effet­tua­ta in dieci giorni fa. Il val­ore dei nitrati che in pas­sato, ad inizio estate, ave­va dato seri prob­le­mi, fis­san­dosi sopra la soglia con­sen­ti­ta di 50 mg, rimane anco­ra­to nel­la fas­cia del con­sumo umano.A fornire i dati è l’assessore all’Ecologia, Rober­to Vanaria, che ricor­da l’emergenza dell’agosto 2005 quan­do dovette inter­venire la con auto­bot­ti a causa del­la con­cen­trazione di nitrati. Seim­i­la cit­ta­di­ni furono coin­volti dall’emergenza idri­ca che causò la non pota­bil­ità dell’acqua per una settimana.«Per for­tu­na è solo un brut­to ricor­do — spie­ga Vanaria -: ora i val­ori sono rego­lari. I più alti, per quan­to riguar­da i nitrati, riman­gono i cam­pi­oni prel­e­vati nel capoluogo».In via Galilei i val­ori rag­giun­gono 41,5 mg, in via Regia Anti­ca 38,3 mg, pres­so il cimitero 35,8, in via Gram­sci 35,6. Nell’immediata per­ife­ria, in via Marziale Cerut­ti (Lonati­no), 39,5 mg.La situ­azione miglio­ra ulte­ri­or­mente nelle frazioni a con­fer­ma del­la bon­tà dell’acqua mis­ce­la­ta in rete prove­niente dai vari pozzi lonate­si. A Cen­te­naro, nel­la fontanel­la pub­bli­ca dove è sta­to effet­tua­to il pre­lie­vo, siamo a 29,3 mg; in via Alta (stra­da che por­ta a Vil­la dei Col­li) a 29,5 mg; a Maguz­zano a 32,1 mg. All’Arzaga a 15 mg; a Madon­na del­la Scop­er­ta a 20 mg. Buona la situ­azione anche a Sede­na (24,6 mg) ed Esen­ta (30 mg). Vi è con­for­mità con i para­metri anche per le anal­isi microbiologiche.Se l’acqua dell’acquedotto gode buona salute, così non è per il Lido, che con­tin­ua a essere non bal­ne­abile. «Ma lo è solo per la buro­crazia. I dati di non bal­ne­abil­ità — pre­cisa Vanaria — risal­go­no all’anno scor­so, quan­do era­no pre­sen­ti scarichi. Situ­azione che abbi­amo sana­to con il col­let­tore».

Parole chiave: