Mentre in giornata si riunisce il Consiglio di amministrazione dell’aeroporto Intanto la compagnia irlandese mette in palio, via internet, ben 200 mila posti gratis

Ryanair-Montichiari: un’unione che continua a dare buoni risultati

25/09/2002 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Montichiari

Si riu­nisce oggi il Con­siglio di ammin­is­trazione del­la D’Annunzio spa, la soci­età che gestisce l’aeroporto: il pres­i­dente è il cav­a­lier Ugo Gus­sal­li Beretta. Tra gli argo­men­ti all’ordine del giorno, la sos­ti­tuzione del con­sigliere Mar­co Mar­rocu, diret­tore gen­erale del­la Cat­ul­lo spa (pro­pri­etaria all’85 per cen­to del­la D’Annunzio) e la del­e­ga degli incar­ichi a con­siglieri. Ma si par­lerà anche di nuove com­pag­nie aeree e del piano indus­tri­ale quin­quen­nale per lo sca­lo bres­ciano, che prevede il rin­no­vo del con­trat­to con la : «Sti­amo cer­can­do una sede sta­bile per i nos­tri Boe­ing — spie­ga Seaned Finn, man­ag­er del­la com­pag­nia irlan­dese — e anche Mon­tichiari è in lista». Intan­to Ryanair annun­cia un’offerta di 200.000 posti gratis sulle sue dod­i­ci rotte ital­iane per Lon­dra, Brux­elles e Fran­co­forte. L’iniziativa è val­i­da fino a mez­zan­otte di ven­erdì. Chi è inter­es­sato non deve fare altro che col­le­gar­si via inter­net al sito del­la com­pag­nia irlan­dese (www.ryanair.com) e vedere la disponi­bil­ità dei posti, tenen­do con­to che il peri­o­do utile va dal pri­mo otto­bre al 17 dicem­bre. Dall’aeroporto di Mon­tichiari ci sono due voli gior­nalieri (ore 10 e 22,15) del­la Ryanair con nuo­vis­si­mi Boieing 737, che atter­ra­no dopo cir­ca 90 minu­ti a Lon­dra Stanstead, da dove in 40 minu­ti di met­ro­pol­i­tana si rag­giunge la City. Chi vuol andare a Fran­co­forte può salire su un volo Ryanair a Orio al Serio (Berg­amo); per andare a Brux­elles l’aeroporto più vici­no è Tre­vi­so. Gli altri nove aero­por­ti ital­iani servi­ti da Ryanair sono Alghero, Ancona, For­lì, Gen­o­va, Pescara, Pisa, Roma Ciampino, Tori­no e Tri­este. Ieri, alla con­feren­za stam­pa di pre­sen­tazione del­la nuo­va cam­pagna Ryanair, tenu­tasi a , la com­pag­nia ha pre­sen­ta­to Peter Sher­rard, il nuo­vo coor­di­na­tore ven­dite e mar­ket­ing del­la Ryanair per l’I­talia. Prende il pos­to di Seaned Finn, che assume una respon­s­abil­ità più ampia a liv­el­lo europeo. Annun­ci­a­ta inoltre la pre­sen­tazione del­la Car­ta dei Servizi che prevede, tra l’altro, «un impeg­no ad offrire sem­pre le tar­iffe più basse e a ridurle imme­di­ata­mente nel caso in cui un con­cor­rente applichi una tar­if­fa anco­ra più con­ve­niente». Altri pun­ti impor­tan­ti del­la Car­ta sono di «evitare restrit­tive con­dizioni di ritorno al passeg­gero». Inoltre, la com­pag­nia si impeg­na «a fornire il servizio di check in più rapi­do, una migliore pun­tu­al­ità dei voli e a bandire l’over­book­ing». I passeg­geri che volano con Ryanair, inoltre, rap­p­re­sen­tano l’80 per cen­to del totale del­lo sca­lo bres­ciano. Nei pri­mi quat­tro mesi del 2002, gra­zie alla com­pag­nia irlan­dese, sono pas­sati da Mon­tichiari ben 60.000 per­sone. Un dato di cui oggi il Cda del­la «D’Annunzio spa» non può non tenere conto.

Parole chiave: