Montichiari-Londra: passeggeri in aumento » 6 % in quattro mesi

Ryanair punta a sorpassare Alitalia

18/06/2002 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Montichiari

Ses­san­tami­la passeg­geri in 4 mesi, con un aumen­to del 6 per cen­to. È il bilan­cio del volo tra Mon­tichiari e Lon­dra e vicev­er­sa. All’aeroporto «D’Annunzio», i passeg­geri che han­no vola­to con Ryanair da e per Bres­cia, con sca­lo a Lon­dra Stanstead, sono sta­ti 193.000 nel peri­o­do aprile 2001-mar­zo 2002. Nei pri­mi quat­tro mesi di quest’anno sono già oltre 60.000, con un aumen­to del 6 per cen­to rispet­to allo stes­so peri­o­do del­lo scor­so anno, sem­pre con due voli gior­nalieri. Una quo­ta che rap­p­re­sen­ta il 76 per cen­to del totale passeg­geri che uti­liz­zano il nos­tro aero­por­to, essendo sta­ti 78.500 nel peri­o­do da gen­naio ad aprile 2002, rispet­to ai 70.908 del­lo stes­so peri­o­do 2001 (»10,77 per cen­to). Ora la com­pag­nia irlan­dese (11,1 mil­ioni di passeg­geri) attac­ca nien­te­meno che Ali­talia, che pre­cede Ryanair di soli 700 mila passeg­geri: «Pun­ti­amo al sor­pas­so entro la fine dell’anno», dicono alla com­pag­nia irlan­dese. Dietro gli irlan­desi ci sono com­pag­nie come Iberia (9,6), Easy­jet (8,1) e Aer Lin­gus (5,8). «Dopo 18 anni di attiv­ità abbi­amo rag­giun­to quo­ta 11 mil­ioni e cen­to mila passeg­geri, trasportati in Europa nell’ultimo anno — spie­ga Sinead Finn, diret­tore del mar­ket­ing per l’Italia — con una cresci­ta del 38 per cen­to rispet­to all’anno scor­so». Per Ryanair nell’ultimo anno è aumen­ta­to anche il rica­vo net­to del 44 pe cen­to superan­do i 624 mil­ioni di euro, men­tre la tar­if­fa media dei voli è dimi­nui­ta dell’8 per cen­to, ass­e­s­tandosi attorno ai 54 euro (104.500 delle vec­chie lire). British Air­wais, ad esem­pio, mantiene una media di 321 euro, 620 mila lire. «La nos­tra polit­i­ca è vin­cente pro­prio per­chè la tar­iffe diminuis­cono sem­pre più — spie­ga la Finn -. E tut­to questo è pos­si­bile per­chè risparmi­amo sug­li acces­sori, pren­di­amo le preno­tazioni via inter­net e incas­si­amo nuove entrate da altri servizi, quali ad esem­pio la preno­tazione alberghiera, che può essere fat­ta con il nos­tro sito inter­net. Tra otto anni sare­mo il pri­mo vet­tore in Europa con 40 mil­ioni di passeg­geri: abbi­amo già ordi­na­to 100 nuovi aero­mo­bili Boe­ing 737–800, opzio­nan­done altri 50». Una nuo­va flot­ta, che si aggiungerà agli attuali 44 Boe­ing, che impeg­nano 1400 per­sone su 76 rotte in 13 Pae­si europei, con un fat­tore di riem­pi­men­to che in un anno è pas­sato dal 77 all’81 per cen­to. A fine gen­naio si sono aggiunte due nuove rotte sull’Italia: da Lon­dra a Roma e da Berg­amo a Fran­co­forte, che si aggiun­gono agli scali di Mon­tichiari, Pisa, Tre­vi­so, Pescara, Alghero, Tori­no, Gen­o­va, For­lì e Trieste.

Parole chiave: