Al via tra poco le trivellazioni per cercare le acque termali

S.Giorgio sogna di diventare Fiuggi

04/05/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
gl.m.

E’ un mirag­gio che appare e scom­pare di con­tin­uo quel­lo del­l’ac­qua ter­male di S.Giorgio. Un illu­sione cul­la­ta a più riprese dalle varie ammin­is­trazioni di Arco di questi ulti­mi anni che ne han­no pun­tual­mente ravvisato le enor­mi prospet­tive tur­is­tiche ed eco­nomiche. Un sog­no che sem­bra ora pot­er­si final­mente con­cretiz­zare: la Provin­cia, infat­ti, ha accetta­to l’onere e l’onore di real­iz­zare un poz­zo di triv­el­lazione per effet­tuare una serie di sondag­gi final­iz­za­ti al rin­ven­i­men­to del­l’ac­qua calda.Qualche giorno fa sul tavo­lo del sin­da­co Verone­si è giun­ta, dal servizio geo­logi­co provin­ciale, la rispos­ta pos­i­ti­va alla richi­es­ta, inoltra­ta dal comune arcense, di attuare alcu­ni mon­i­tor­ag­gi nel sot­to­suo­lo di S.Giorgio aven­ti come scopo quel­lo di ver­i­fi­care la pre­sen­za o meno di sor­gen­ti di acque ter­mali. «Un inter­ven­to com­ple­ta­mente a spese del­la Provin­cia — fa sapere l’asses­sore ai lavori pub­bli­ci Ste­fano Bres­ciani — noi dovre­mo solo met­tere a dis­po­sizione un’area in cui ver­ran­no effet­tuate le triv­el­lazioni. Non abbi­amo anco­ra deciso nel mer­i­to ma sti­amo val­u­tan­do un paio di zone subito fuori l’abi­ta­to, ver­so via Pas­sirone». Nelle prossime set­ti­mane il servizio geo­logi­co provved­erà ad inviare all’uf­fi­cio tec­ni­co comu­nale i dis­eg­ni rel­a­tivi al poz­zo; poi darà il via alle ricerche. «La Provin­cia dovrà imba­stire un vero e pro­prio cantiere — spie­ga l’asses­sore — viste le dimen­sioni del poz­zo che si andrà a costru­ire (si par­la di 200 metri di pro­fon­dità). Per avere i pri­mi riscon­tri occor­rerà atten­dere la fine del­l’an­no. Anche per­ché l’ac­qua bisogna trovar­la. Ques­ta cosa, comunque, apre sce­nari nuovi su cui dovre­mo riflet­tere atten­ta­mente. Le terme di S.Giorgio pos­sono cos­ti­tuire un’op­por­tu­nità da cogliere al volo e di cui fruirne. L’idea potrebbe essere quel­la di una sor­ta di munic­i­pal­iz­za­ta come va di moda adesso. In tut­to questo va dato atto ad Allean­za Nazionale di aver spin­to molto in questo direzione».