Il Presidente tra gli ospiti dell’anniversario della storica battaglia

S. Martino, il 150esimo. Invitato Napolitano

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
S.MAU.

Tut­to è pron­to per cel­e­brare il 150esimo anniver­sario del­la battaglia di San Mar­ti­no e Solferi­no. È sta­to infat­ti approva­to il pro­gram­ma delle man­i­fes­tazioni che si ter­ran­no dal 20 al 28 giug­no 2009 nei luoghi stori­ci del­la battaglia risorg­i­men­tale che ha seg­na­to l’Unità d’Italia.Nel cal­en­dario non mancherà pro­prio nul­la: oltre al clas­si­co appun­ta­men­to con la in cos­tu­mi d’epoca il 28 giug­no e con la fiac­co­la­ta del­la Croce Rossa, sono pre­visti con­cer­ti, mostre, con­veg­ni, incon­tri cul­tur­ali e rap­p­re­sen­tazioni teatrali.Una serie di even­ti orga­niz­za­ti dai Comu­ni di Desen­zano e Solferi­no e dal­la «Soci­età Solferi­no e San Mar­ti­no» gui­da­ta da Faus­to Fon­dri­eschi. Le numerose attiv­ità saran­no segui­te dal neona­to comi­ta­to per le cel­e­brazioni pre­siedu­to dall’assessore alla Cul­tura del Comune di Desen­zano Emanuele Gius­tac­chi­ni e com­pos­to da Angi­oli­no Big­not­ti, Bruno Borghi, Lil­iana Bugna, Cor­ne­lio Ceri­ni, Maria D’Arconte, Lui­gi Lonar­di e Gas­tone Savio.Commenta l’assessore Gius­tac­chi­ni: «Questo even­to rap­p­re­sen­ta un momen­to irripetibile di pro­mozione del nos­tro ter­ri­to­rio. Ricor­do infat­ti che pro­prio nel bas­so Gar­da si tenne la battaglia deci­si­va per le sor­ti del nos­tro Paese e di quel­li vici­ni. Per questo moti­vo inviter­e­mo, oltre al nos­tro pres­i­dente Gior­gio Napoli­tano, anche i pres­i­den­ti di Fran­cia, Aus­tria e Ungheria».Fervono dunque i prepar­a­tivi per quel­lo che si appres­ta ad essere l’evento più impor­tante per la comu­nità del bas­so Gar­da e dell’alto man­to­vano del prossi­mo anno. Tra i numerosi appun­ta­men­ti in cal­en­dario è pre­vista una ser­a­ta di bal­lo in cos­tume risorg­i­men­tale il 26 giug­no e due mostre uniche nel loro genere. Quel­la fotografi­ca con il mate­ri­ale del­la pres­ti­giosa collezione Ali­nari, il più grande archiv­io fotografi­co in Italia, che si ter­rà a Palaz­zo Tode­s­chi­ni, e un’altra a Vil­la Brunati dove saran­no esposti doc­u­men­ti unici.Il comi­ta­to sta inoltre lavo­ran­do per far sì che i luoghi stori­ci del­la battaglia siano attra­ver­sa­ti da due impor­tan­ti appun­ta­men­ti, la e il giro d’Italia. Un altro obi­et­ti­vo è inoltre quel­lo di rius­cire a trovare un accor­do con per la stam­pa e la dis­tribuzione di un fran­cobol­lo raf­fig­u­rante i luoghi sim­bo­lo del­la battaglia.

Parole chiave:

Commenti

commenti