All'ordine del giorno la relazione del Presidente che raccoglie il consuntivo dei primi tre mesi di lavoro del nuovo direttivo e le prospettive future dello stesso

Sabato 10 a Bardolino la Comunità del Garda in Assemblea.

Di Luca Delpozzo

Il 10 mar­zo 2001 alle ore 10, pres­so la sala Con­sil­iare del Munici­pio di avrà luo­go la XL Assem­blea Gen­erale del­la . All’or­dine del giorno la relazione del Pres­i­dente che rac­coglie il con­sun­ti­vo dei pri­mi tre mesi di lavoro del nuo­vo diret­ti­vo e le prospet­tive future del­lo stes­so. Il Pres­i­dente Giuseppe Mongiel­lo sot­to­lin­ea, quale obi­et­ti­vo pri­mario, il ripen­sa­men­to del­la car­ta statu­taria del­l’Ente non solo al fine del nat­u­rale aggior­na­men­to, ma per rivedere in modo com­ple­to ed organ­i­co la natu­ra giuridi­ca del­l’Ente comu­ni­tario per mod­i­fi­car­lo in ente di ges­tione. E’ di questi giorni l’ap­provazione di una delib­era del­la Giun­ta Regionale Lom­bar­da che riconosce alla Comu­nità del Gar­da “l’Ente mag­gior­mente rap­p­re­sen­ta­ti­vo dei comu­ni del lago” e come tale chiam­a­to alle con­sul­tazioni in mate­ria di demanio lacuale e . Indi­can­do ai soci del­la Comu­nità le diret­tive per ridare nuo­vo smal­to e nuo­va vita all’As­so­ci­azione, oltre che una nuo­va ragione d’essere, in sede assem­bleare ver­ran­no approvati il bilan­cio con­sun­ti­vo e le vari­azioni al bilan­cio pre­ven­ti­vo 2001. Ver­rà deter­mi­na­ta, inoltre, la nuo­va inden­nità di car­i­ca del Pres­i­dente che da cir­ca nove anni è rimas­ta invari­a­ta. Nel­l’am­bito dei prob­le­mi isti­tuzion­ali’ oltre alla già cita­ta revi­sione del­lo statu­to comu­ni­tario, si dis­cuterà sul­l’Au­torità Inter­re­gionale per il Gar­da. Gli spun­ti di rif­les­sione che usci­ran­no dal­l’in­con­tro di Bar­dolino dovran­no cos­ti­tuire un trac­cia­to di per­cor­so cui fare rifer­i­men­to in questi anni.