Celebrata con i ragazzi delle classi prime della scuola secondaria di primo grado “C. Tarello”, che riceveranno un dono piccolo ma simbolico da parte del Comune di Lonato del Gard

Sabato 31 ottobre “Giornata del risparmio”

24/10/2009 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

«Un det­to recita che “il pri­mo denaro guadag­na­to è quel­lo risparmi­a­to”. E da qui par­ti­amo per sen­si­bi­liz­zare i nos­tri alun­ni sull’importanza del risparmio per il futuro».  È la rif­les­sione dell’assessore alla Cul­tura di Lona­to del Gar­da, Vale­rio Sil­vestri, che, volen­do pro­muo­vere le politiche per l’infanzia e la famiglia, invi­ta alun­ni e gen­i­tori a cel­e­brare la “Gior­na­ta del risparmio”, il prossi­mo 31 otto­bre. In par­ti­co­lare, l’Assessorato lonatese ha sostenu­to l’emissione di libret­ti postali a favore di tut­ti gli alun­ni fre­quen­tan­ti la pri­ma classe del­la scuo­la sec­on­daria di pri­mo gra­do “C. Tarel­lo” di Lona­to, in col­lab­o­razione con Poste Ital­iane e l’Istituto com­pren­si­vo “Ugo da Como”. In un anno eco­nomi­ca­mente criti­co come il 2009, il Comune di Lona­to del Gar­da ha scel­to di sen­si­bi­liz­zare i ragazzi di pri­ma media all’importanza del risparmio. Ripren­den­do, in chi­ave mod­er­na, la tradizione che affi­da­va ai più gio­vani un sal­vadanaio di coc­cio per con­ser­vare i pro­pri rispar­mi, l’Assessorato alla Cul­tura con­seg­n­erà a ogni alun­no un libret­to di risparmio postale, car­i­ca­to di 10 euro, quale dono da parte del Comune lonatese.  Saba­to 31 otto­bre, alle ore 9, pres­so la scuo­la “C. Tarel­lo” avver­rà quin­di la con­seg­na dei libret­ti postali per mano dell’assessore alla Cul­tura Vale­rio Sil­vestri. Saran­no inoltre pre­sen­ti: il sin­da­co , la diret­trice dell’Ufficio postale lonatese Sil­vana De Pasquale, la diret­trice del­la Fil­iale di Bres­cia 1 di Poste Ital­iane Rossana Pec­o­rari, la reggente dell’Istituto com­pren­si­vo di Lona­to Fiorel­la San­gior­gi nonché la respon­s­abile dell’Area servizi cul­tur­ali del Comune Pao­la Laf­fran­chi­ni. Alla cer­i­mo­nia sono invi­tati anche i gen­i­tori dei ragazzi. «Attra­ver­so lo stu­dio – com­men­ta l’assessore Vale­rio Sil­vestri – i ragazzi met­tono da parte tante nozioni e tante conoscen­ze che poi gli servi­ran­no per il lavoro o più sem­plice­mente per la loro vita quo­tid­i­ana e, allo stes­so modo, iniziare a met­tere da parte qualche sol­do, facen­do anche delle pic­cole rin­unce, è per loro una scuo­la di vita. Per questo, abbi­amo scel­to di coin­vol­gere nell’iniziativa alun­ni di 10/11 anni, che han­no las­ci­a­to le scuole pri­marie e che com­in­ciano la nuo­va avven­tu­ra delle “medie”, con un cam­bi­a­men­to nelle loro abi­tu­di­ni. Si prepara­no a diventare gran­di e ad affrontare le sfide che la vita ogni giorno ris­er­va. I 10 euro che l’Amministrazione comu­nale lonatese dona a cias­cuno di loro sono un seg­no pic­co­lo, ma sig­ni­fica­ti­vo, per i nos­tri ragazzi che stan­no crescen­do: devono sapere che al loro fian­co, c’è anche il loro Comune».   «Anche quest’anno – spie­ga Rossana Pec­o­rari, diret­trice del­la Fil­iale di Bres­cia 1 di Poste Ital­iane – con la parte­ci­pazione di Poste Ital­iane alla 85ª Gior­na­ta mon­di­ale del risparmio, si con­sol­i­da lo stori­co legame tra Poste Ital­iane e i risparmi­a­tori. Fin dal­la sua nasci­ta, infat­ti, Poste Ital­iane ha edu­ca­to e sti­mo­la­to gli ital­iani a credere nel val­ore del risparmio met­ten­do da subito a dis­po­sizione dei cit­ta­di­ni stru­men­ti sicuri e affid­abili. Pri­mo fra tut­ti, il libret­to di risparmio nato nel lon­tano 1875.  Ringrazio dunque il Comune di Lona­to e, in par­ti­co­lare, il sin­da­co Mario Boc­chio e l’assessore alla Cul­tura Vale­rio Sil­vestri per la sen­si­bil­ità dimostra­ta a sosteg­no dell’iniziativa».         

Parole chiave: