Riflettori puntati su Zanardelli

Sabato convegno storico

02/10/2003 in Cultura
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Roberto Darra

Il Cen­tro di cul­tura «Ste­fano Bazoli» di Desen­zano e l’Associazione Ami­ci del­la orga­niz­zano saba­to 4 otto­bre alle ore 10 un incon­tro su «Giuseppe Zanardel­li e il suo tem­po». Una rif­les­sione stori­co-polit­i­ca con due rela­tori di pri­mo piano: Mino Mar­ti­naz­zoli e lo stu­dioso Rober­to Chiari­ni. La con­feren­za, che si ter­rà nel­la sala Carpani Glisen­ti del­la Roc­ca di Lona­to, gode del patrocinio del Comune e del­la stes­sa Fon­dazione Da Como. L’età zanardel­liana a Bres­cia è decisa­mente meritev­ole di grande atten­zione, essendo sta­ta il cro­ce­via del decol­lo indus­tri­ale, che sul finire del dician­noves­i­mo sec­o­lo trasfor­mò Bres­cia da tran­quil­la cit­tà di provin­cia al ran­go di pic­co­la metropoli. Un suc­ces­so eco­nom­i­co ma anche un fenom­e­no sociale e di cos­tume, che cam­biò la fisiono­mia del­la cit­tà e del ter­ri­to­rio, alla ricer­ca di un più mod­er­no modo di vivere e di mag­giori tutele. Basti pen­sare all’introduzione delle prime mis­ure in tema di assis­ten­za, prev­i­den­za e pre­ven­zione degli infor­tu­ni. Insom­ma, un nuo­vo rap­por­to fra polit­i­ca e impre­sa. Le inizia­tive del­la asso­ci­azione Ami­ci del­la Fon­dazione Ugo Da Como con­tin­uer­an­no poi l’8 otto­bre con la pre­sen­tazione del libro «Vajont sen­za fine» di Mario Pas­si. La con­feren­za con l’autore e i rela­tori — Gili­o­la Ogliani e Giulio Obi­ci — si ter­rà alle ore 17.30 nel­la sala con­sil­iare del Comune. L’attore Mirko Artu­so leg­gerà alcu­ni brani del libro. E’ in fase di orga­niz­zazione, inoltre, la proiezione del film sul Vajont, real­iz­za­to di recente per le scuole dell’obbligo del­la cittadina.

Parole chiave: