Degustazioni e il premio di Slow food al migliore

Salame protagonista. L’iniziativa domenica

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
e.c.

Ritor­na per il ter­zo anno con­sec­u­ti­vo la man­i­fes­tazione enogas­tro­nom­i­ca «Maner­ba Salam­osa», che si svol­gerà nel palas­port manerbese nel­la gior­na­ta di domeni­ca. Pro­tag­o­nisti del­la gior­na­ta sono i piat­ti tipi­ci del­la cuci­na garde­sana, e non solo il salame nos­tra­no che comunque farà la parte del leone, com­pre­si i famosi vini e le bol­licine. La gior­na­ta avrà inizio alle 12 quan­do si ter­rà un per­cor­so di degus­tazione a base di salame, sop­pres­sa, pestöm, cotechi­no e non solo, che vedrà diver­si piat­ti pre­sen­tati da numerosi ris­toran­ti locali. Il menu, dal cos­to di 25 euro, prevede la con­sumazione di 2 antipasti, 2 pri­mi, 2 sec­on­di, 1 dessert, 6 assag­gi di ed un caf­fè, da scegliere tra quel­li pre­sen­tati dai diver­si stand lun­go il per­cor­so culi­nario. Si trat­ta di 9 ris­toran­ti garde­sani, una pas­tic­ce­ria, quat­tro oleifi­ci e otto can­tine. Nel prez­zo, oltre ai coupon per le con­sumazioni, è com­pre­so anche il grem­bi­ule del buongus­taio «Maner­ba Salam­osa», un piat­to di por­cel­lana, un bic­chiere di vetro e le posate, nec­es­sari per la degus­tazione. Inoltre, sem­pre dalle 12 alle 15, si ter­rà la terza rasseg­na ded­i­ca­ta allo spumante garde­sano, con la pre­sen­za di ben 18 etichette di bol­licine garde­sane, molto apprez­zate nelle pas­sate edi­zioni. Ed i vis­i­ta­tori potran­no degustare qual­si­asi tipo di spumante ad 1 euro al bic­chiere. Ful­cro del pomerig­gio sarà la quar­ta edi­zione del con­cor­so «Miglior salame nos­tra­no», real­iz­za­to in col­lab­o­razione con Slow-food, al quale potran­no parte­ci­pare tut­ti i sala­mi locali rig­orosa­mente arti­gianali e casal­inghi, di pura carne suina e che non con­tengano farine con­ser­van­ti. L’iscrizione dei sala­mi avver­rà al palas­port dalle 14 alle 15, quin­di una giuria di esper­ti culi­nari dell’associazione Slow Food deciderà quale sarà il miglior insac­ca­to. A seguire anche i pre­sen­ti potran­no assag­gia­re uno dei più tipi­ci prodot­ti del­la cuci­na bres­ciana. Nel cor­so del pomerig­gio, poi, non mancher­an­no nep­pure i momen­ti di intrat­ten­i­men­to con uno spet­ta­co­lo lati­no amer­i­cano, alle 16, e l’esposizione di moto d’epoca, nel cor­so dell’intera gior­na­ta del­la man­i­fes­tazione, ad opera del Moto­club Valtenesi.

Parole chiave: