Il Garda sempre più su ha toccato quota » 145

Sale la preoccupazione

Di Luca Delpozzo
Lago di Garda

Ieri gior­na­ta di tregua anche sul Gar­da. Ma oggi tor­na l’in­cubo. Gar­da Emer­gen­za (numero verde 800.610110) ha tenu­to oper­a­ti­va tut­ta la notte la cen­trale di soc­cor­so, per­chè le pre­vi­sioni meteo per la notte scor­sa e per quest’og­gi pre­an­nun­ciano una cadu­ta di piog­gia sul baci­no del lago quan­tifi­ca­bile in non meno di 60–70 mil­limetri. Ieri sera tut­ti i respon­s­abili di cen­tri di soc­cor­so, cen­trali oper­a­tive, enti pub­bli­ci che s’af­fac­ciano sul­l’area garde­sana sono sta­ti… inon­dati da fax e sms. Intan­to, il liv­el­lo idro­met­ri­co di Sirmione, sem­pre ieri, si è sta­bi­liz­za­to sui 145 cm. sopra lo zero. Men­tre lo scari­co alla diga di Salionze è sta­to por­ta­to a 160 metri cubi al sec­on­do. Una situ­azione, insom­ma, affat­to tran­quil­liz­zante. Soprat­tut­to per le local­ità riv­ierasche mag­gior­mente esposte, come il cen­tro stori­co di Sirmione, il lun­go­la­go Bat­tisti e la Mara­tona di Desen­zano, la zona bas­sa di San Felice, infine tut­to il cen­tro di Salò con l’ospedale. L’uf­fi­cio tec­ni­co del­l’Azien­da Ospedaliera si è tenu­to in con­tin­uo con­tat­to con i respon­s­abili del­l’ospedale salo­di­ano per pre­venire even­tu­ali allaga­men­ti ques­ta mat­ti­na. Per for­tu­na, oltre al lago, il ter­ri­to­rio cir­costante non deve temere altri guai dal mal­tem­po per­chè i fiu­mi e i cor­si d’ac­qua sono di por­ta­ta lim­i­ta­ta e, comunque, non rap­p­re­sen­tano un peri­co­lo alle abitazioni. Attual­mente, l’in­va­so garde­sano ha sub­ì­to l’im­pre­vis­to aumen­to d’ac­qua del fiume Adi­ge: oltre 5 mil­ioni di metri cubi.