Oltre alla rassegna dedicata a «Gasparo e il violino», il calendario di luglio e agosto riserva piacevoli sorprese. Concerti e cabaret, bande e danza, sfilate di moda e animazione. Tra gli appuntamenti più attesi Claudio Bisio ed Elio delle Storie Tese

Salò, un’«Estate» per tutti

23/06/2006 in Manifestazioni
A Salò
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Sergio Zanca

Alla pre­sen­tazione del­la 48ª edi­zione del­l’Es­tate musi­cale, ded­i­ca­ta a Gas­paro e al vio­li­no, è sta­to ded­i­ca­to lo spazio mag­giore, ma il cal­en­dario esti­vo di Salò ris­er­va appun­ta­men­ti per ogni gus­to. Il sin­da­co e Flavio Casali lo han­no illus­tra­to l’altro ieri a Palaz­zo Bro­let­to, riceven­do i com­pli­men­ti del vicepres­i­dente del­l’Am­min­is­trazione provin­ciale Mas­si­mo Gelmi­ni e dal­l’asses­sore al Tur­is­mo Ric­car­do Mini­ni. I pro­tag­o­nisti di mag­giore spic­co saran­no Clau­dio Bisio, Elio e le Sto­rie Tese, i Noma­di, Char­lie Cinel­li, i comi­ci Pao­lo Migone ed Enri­co Brig­nano, lo spet­ta­co­lo «Romeo e Giuli­et­ta» con la Com­pag­nia inter­nazionale di bal­let­to, Leo Vale­ri­ano. Stasera alle 20.30 nel­la Sala dei Provved­i­tori, che ha ritrova­to l’an­ti­co splen­dore dopo il restau­ro com­ple­to del Palaz­zo comu­nale, la sta­gione inizierà con un meet­ing di poe­sia. Pao­la Gassman e Alessan­dro Qua­si­mo­do, figlio di Sal­va­tore, pre­mio Nobel per la let­ter­atu­ra, leg­ger­an­no alcu­ni brani di poeti lom­bar­di. L’o­bi­et­ti­vo è di indi­vid­uare un per­cor­so dal dopoguer­ra in poi. Rita Gam­bi­ni, dell’Associazione cul­tur­ale e artis­ti­ca “Riv­iere del Bena­co”, cur­erà le inter­viste. Il Fes­ti­val delle bande com­in­cerà il 29 giug­no, con i musicisti di casa. Pros­eguirà il giorno suc­ces­si­vo con il com­p­lesso del lago Bal­a­ton, il 1° luglio (esi­bizione del­la ban­da di Marchi­ro­lo, in provin­cia di Varese), mer­coledì 5 con i gio­vani irlan­desi di Belfast, e ven­erdì 7 con gli ingle­si di Whit­gift. Chiusura giovedì 20 con i tedeschi di Bad Bergz­abern. Domeni­ca 2 luglio un grup­po di ragazzi dis­abili, che com­pon­gono la Aha­las Aha­las Band, «sfiderà» Char­lie Cinel­li. Il 10 con­cer­to stra­or­di­nario dei Com­pay Segun­do, che han­no col­lab­o­ra­to con artisti del cal­i­bro di Sil­vio Rodriguez, Charles Aznavour, Isaac Del­ga­do e l’al­geri­no Khaled: in pro­gram­ma musi­ca cubana diret­ta­mente dagli autori del­la colon­na sono­ra del film “Bue­na vista social club” di Wim Wen­ders. Il 13 la selezione del con­cor­so di Miss Italia, a cura di Wilma Bom­bardel­li, esclu­sivista per la Lom­bar­dia. «La ser­a­ta che richi­amerà il mag­gior numero di spet­ta­tori — ha det­to Casali — sarà quel­la del 16 luglio, allo sta­dio comu­nale, con Clau­dio Bisio ed Elio e le Sto­rie Tese, in “Coèsi se vi pare”. Uno show spumeg­giante che pro­por­rà pagine esaltan­ti delle rispet­tive car­riere, oltre a mate­ri­ali inedi­ti e inaspet­tati». L’evento è cura­to dal­la Faus­ti­ni Pro­mo­tion”. Mer­coledì 19 è di sce­na il tan­go (con la com­pag­nia “A media luz”) e il fla­men­co (con i bal­leri­ni di Chiara Guer­ra). Il 31 gospel e can­ti amer­i­cani. In agos­to riflet­tori pun­tati sui comi­ci di Zelig. Il 5 toc­cherà alla cop­pia inedi­ta for­ma­ta dal livor­nese Pao­lo Migone e dal romano Mar­co Mar­zoc­ca. Il 19 Enri­co Brig­nano, in una diver­tente cav­al­ca­ta “A briglia sci­ol­ta”, sui sen­tieri del­l’iro­nia: una car­rel­la­ta su vizi, difet­ti, ansie e insi­curezze, tra ricor­di e sper­anze. Il 27 sarà la vol­ta di tre cop­pie: i Mam­muth (Diego Casale e Fabio Rossi­ni, due ami­ci che gio­cano con le parole), Mide­na & Pacton (il pri­mo, Andrea, milanese; il sec­on­do, Hebert, svizze­ro, ma di orig­i­ni france­si), Pani­ate & San­tonas­ta­so (ven­gono dal teatro e dal cin­e­ma, han­no la bat­tuta pronta da nav­i­gati cabaret­tisti). Preno­tazioni dei bigli­et­ti nei pun­ti ven­di­ta Ocean Viag­gi e Bres­cia Incom­ing Pool, oppure tele­fo­nan­do al numero 899.828216. E anco­ra: il tan­go del Sexste­to Para Astor (12 agos­to), Char­lie Cinel­li (il 13), rit­mi africani (il 14), il con­cer­tone del­la Ban­da (il 15), «Romeo e Giuli­et­ta» (il 18), il recital di Vale­ri­ano, l’in­ven­tore del Bagagli­no (il 26), i Noma­di (il 29). Sen­za dimen­ti­care decine di altri appun­ta­men­ti: sportivi (golf, atlet­i­ca, vela), teatrali, musi­cali, cel­e­bra­tivi (in set­tem­bre la mostra del pit­tore Ange­lo Lan­di, l’80° degli alpi­ni, l’in­au­gu­razione del Palaz­zo comu­nale restau­ra­to con i fuochi pirotec­ni­ci), eccetera. Non bas­tasse, tut­ti i mer­coledì del mese di agos­to, dalle 20 a mez­zan­otte, nei gia­r­di­ni Baden Pow­ell sul lun­go­la­go, si svol­gerà il Pri­made sum­mer par­ty con musiche di vario genere (Mex­i­co, Romagna, Baviera, Lati­na), ani­mazione, sfi­late di moda, pia­dine, san­gria, frit­tate del­la Cat­a­logna, aole fritte, tacos e tor­tillas, sal­s­ic­ce e spe­cial­ità bavare­si. Un cal­en­dario vivace e gustoso.

Parole chiave:

Commenti

commenti