Centro fiera

Samarcanda all’ultimo atto con il «botto»

01/02/2004 in Manifestazioni
Di Luca Delpozzo
f.d.c.

Gran finale oggi al per la 16ª edi­zione di «Samar­can­da», carat­ter­iz­za­ta anche quest’anno dal­l’el­e­va­to liv­el­lo di spe­cial­iz­zazione degli espos­i­tori, che han­no pro­pos­to una gam­ma var­ie­ga­ta di ogget­ti d’an­ti­quar­i­a­to e mod­ernar­i­a­to. «Queste ultime fasi sono all’in­seg­na del­la parte­ci­pazione — spie­ga Rober­to Baruc­co, addet­to stam­pa di Staff Ser­vice, orga­niz­za­trice del­l’even­to — i bres­ciani e i vis­i­ta­tori delle vicine regioni stan­no pre­mian­do questo appun­ta­men­to che, nel­la gior­na­ta con­clu­si­va, si prepara a un grande afflus­so». Note di sod­dis­fazione giun­gono anche da Car­lo Miot­to, pres­i­dente di Staff Ser­vice, che promette una sem­pre mag­giore atten­zione ver­so le future rasseg­ne «per­ché l’e­s­pos­i­tore che ci pre­mia con la sua pre­sen­za da più di tre lus­tri tro­vi sem­pre mag­giore pro­fes­sion­al­ità e servizi. Durante la nos­tra man­i­fes­tazione è real­mente pos­si­bile con­clud­ere buoni affari». Il pub­bli­co ha una ulte­ri­ore moti­vazione per vis­itare «Samar­can­da»: la benef­i­cen­za. Infat­ti una parte del bigli­et­to sarà devo­lu­to al Tele­fono Azzur­ro-Rosa di Bres­cia, per com­pletare la nuo­va casa d’ac­coglien­za. Ivana Gian­net­ti, fon­da­trice del sodal­izio, com­men­ta: «Pos­so solo ringraziare, con tut­to il cuore, Car­lo Miot­to, che è sta­to par­ti­co­lar­mente sen­si­bile ai prob­le­mi sociali ed a quan­to sti­amo real­iz­zan­do. Pro­prio gra­zie alla sua opera e alla sua disponi­bil­ità siamo rius­ci­ti, sim­boli­ca­mente, nel giorno del taglio del nas­tro di Samar­can­da a com­pletare il traslo­co nel­la nuo­va sede». Sono 150 gli espos­i­tori pre­sen­ti. Il bigli­et­to d’in­gres­so cos­ta 8 euro (6 euro i ridot­ti). Orari: dalle 10 alle 20.