Tutti i servizi del comprensorio benacense - Il lavoro dell’ufficio qualità

Sanità del Garda in 5 libri

Di Luca Delpozzo
Desenzano del Garda

Cer­ti­fi­cazione dei servizi (norme Uni En Iso 9002), indagine sul­la sod­dis­fazione degli uten­ti ( cus­tomer sat­is­fac­tion), con­dot­ta in col­lab­o­razione con l’ di Verona), nuo­va edi­zione del­la Car­ta dei servizi: pros­eguono, con impor­tante inten­sità, le inizia­tive dell’Azienda ospedaliera di Desen­zano del Gar­da. Abbi­amo cita­to solo le più recen­ti, non cer­to le uniche messe in cantiere dal diret­tore gen­erale dot­tor Ange­lo Fos­chi­ni e dal suo staff. «Vogliamo fornire ai cit­ta­di­ni — spie­ga il diret­tore Fos­chi­ni — servizi sem­pre migliori e sem­pre più vici­ni alle loro esi­gen­ze ed alle loro legit­time aspet­ta­tive». È infat­ti anco­ra fres­ca di stam­pa la nuo­va edi­zione del­la Car­ta dei servizi, la quale pur con­fig­u­ran­dosi con una veste grafi­ca analo­ga a quel­la prece­dente, risul­ta ampia­mente arric­chi­ta ed aggior­na­ta nei con­tenu­ti. I cit­ta­di­ni potran­no così trovare nei 5 vol­umet­ti che la com­pon­gono tutte le infor­mazioni utili per accedere ai servizi offer­ti e usufruire al meglio di tutte le prestazioni ero­gate. Nel­la nuo­va edi­zione è sta­ta pos­ta par­ti­co­lare cura nel­lo speci­fi­care gli stan­dard qual­i­ta­tivi offer­ti, offren­do all’utente anche uno stru­men­to, il Qualimetro, attra­ver­so il quale, qua­si come un gio­co, è reso vis­i­bile e con­trol­la­bile da parte di tut­ti i cit­ta­di­ni l’impegno che l’Azienda ospedaliera pone nel garan­tire ai pro­pri uten­ti uno stan­dard di qual­ità il più pos­si­bile ader­ente con quan­to dichiara­to nel­la stes­sa Car­ta dei servizi. Il Qualimetro, un’idea orig­i­nale nata dal­la col­lab­o­razione con la dit­ta Forum Comu­ni­cazione di Bres­cia, rap­p­re­sen­ta uno stru­men­to di sin­te­si che può con­sen­tire a tut­ti col­oro che acce­dono alle strut­ture san­i­tarie di ques­ta Azien­da ospedaliera di poterne val­utare l’affidabilità, la coeren­za e la «qual­ità» in rap­por­to alle pro­prie aspet­ta­tive. Tre dei cinque volu­mi del­la Car­ta dei servizi sono ded­i­cati ai Pre­si­di ospedalieri dell’Azienda (Desen­zano-Lona­to, Gavar­do-Salò, Maner­bio-Leno), uno ai Poliambu­la­tori e uno ai servizi offer­ti nell’ambito del Dipar­ti­men­to di salute men­tale. La nuo­va edi­zione del­la Car­ta dei servizi è arric­chi­ta anche da un ses­to opus­co­lo nel quale il dot­tor Gian­pao­lo Bra­gan­ti­ni ha sin­te­tiz­za­to alcune inter­es­san­ti note storiche che riper­cor­rono le vicende dei sei ospedali dell’azienda. Per com­pletez­za d’informazione, si seg­nala che la Direzione gen­erale dell’Ao di Desen­zano ha provve­du­to alla cos­ti­tuzione di un Uffi­cio qual­ità azien­dale, al quale è sta­to affida­to, tra gli altri com­pi­ti, anche quel­lo di garan­tire l’utente sul pun­tuale rispet­to da parte dell’Azienda ospedaliera dei pro­ces­si orga­niz­za­tivi cer­ti­fi­cati, nonché di pro­muo­vere la qual­ità in tut­ti i suoi moltepli­ci aspet­ti, dei servizi e delle prestazioni rese. Da ulti­mo è doveroso pre­cis­are che il prog­et­to di cer­ti­fi­cazione, così come delin­eato dall’Azienda ospedaliera di Desen­zano, è sta­to riconosci­u­to dal­la come uno dei prog­et­ti più ampi e qualificati.