Raid di auto storiche sulle strade del Vate. Dal Vittoriale ai luoghi in cui D’Annunzio fece il soldato

Saranno 35 vetture d’epoca

07/09/2004 in Attualità
Di Luca Delpozzo
se.za.

Domani 35 vet­ture d’e­poca par­ti­ran­no dal Vit­to­ri­ale, a Gar­done Riv­iera, per diriger­si sui luoghi che videro Gabriele D’An­nun­zio solda­to nel­la pri­ma guer­ra mon­di­ale. Ci saran­no una maestosa Rolls Royce Sil­ver Claud, una Cadil­lac De Ville, quat­tro Porsche e ben sette Fer­rari. Tra gli equipag­gi, piloti del­la clas­si­ca Mille Miglia, come Eros Criv­el­lari, Arri­go Cochet­ti, Pao­lo Car­lo Bram­bil­la e un grande orga­niz­za­tore di cam­pi­onati su pista (Mau­r­izio Flam­mi­ni). La tap­pa iniziale si con­clud­erà a Vil­la Mar­zot­to di Trissi­no. Sul­la strade di col­li­na si svol­gerà una pro­va di abil­ità. Ci sarà poi l’in­con­tro con i Vet­er­an Car di Vicen­za e Pado­va. Giovedì i parte­ci­pan­ti rag­giunger­an­no Vil­la Frat­ti­na, fra Tre­vi­so e Por­de­none, atte­si dal pres­i­dente del­la sot­to­com­mis­sione del Csai, Gian­ni Pagliarel­lo. E lì daran­no vita a un’al­tra pro­va. La terza si svol­gerà sul­la pista del­l’aero­por­to La Com­i­na di Por­de­none, dove D’An­nun­zio prese il volo per il raid su Vien­na. Quin­di il pas­sag­gio da Vil­la Manin e l’at­tra­ver­sa­men­to dei castel­li di Strassol­do, dove il poeta-solda­to ave­va sis­tem­ato il pro­prio coman­do. In ser­a­ta arri­vo a Tri­este, con cena di gala al Jol­ly Hotel. Ven­erdì la visi­ta al castel­lo di Mira­mare e la sali­ta a quel­lo di Gorizia, quin­di a Redipuglia. La pro­va di abil­ità si svol­gerà nel­la fat­to­ria Folonari di Frat­ta d’Ison­zo. Il raid pun­terà poi ver­so Sot­toma­ri­na di Chiog­gia, dopo avere costeggia­to per 200 chilometri «l’ama­tis­si­mo Adri­ati­co». Saba­to la gara sul­la pista dell’autodromo di Adria e, suc­ces­si­va­mente, sul cir­cuito di Sona. Quin­di il rien­tro al Vit­to­ri­ale. Alle 20.30 con­clu­si­vo al Savoy, con le pre­mi­azioni. A tut­ti i parte­ci­pan­ti sarà con­seg­na­to il bas­so­rilie­vo real­iz­za­to da Rasponi, gio­vane scul­tore di Mod­e­na. Anche quest’an­no l’in­glese Range Rover met­terà a dis­poszione le vet­ture per l’as­sis­ten­za, approntate dal­la con­ces­sion­ar­ia bres­ciana Aut­o­fer­rari. Tutte le ser­ate ver­ran­no ral­le­grate dal­la recitazione di brani di D’An­nun­zio, Goz­zano e Car­duc­ci, da parte di Isabel­la Cor­nal­ba Cat­tano. I Raid di set­tem­bre sono nati nel 2001 da un’idea del Club Fran­co Maz­zot­ti, con l’au­torev­ole appog­gio del­l’am­min­is­trazione provin­ciale, del­la Fon­dazione del Vit­to­ri­ale e del­l’Au­to­mo­bil club di Bres­cia. Per la quar­ta edi­zione era pre­vis­to l’at­tra­ver­sa­men­to del­la Fran­cia del Sud, per rag­giun­gere Arca­chon, sul­la cos­ta atlanti­ca, dove il Vate ha sog­gior­na­to lunga­mente. Ma l’oc­ca­sione di fes­teggia­re il 50° del ritorno del tri­col­ore su Tri­este ha indot­to gli orga­niz­za­tori a puntare sulle Tre Venezie, riman­dan­do al 2005 il viag­gio oltr’Alpe.

Commenti

commenti