Sassuolo-Brescia: rondinelle costrette a vincere per risalire la classifica

25/02/2020 in Attualità
Di Redazione

Ogni par­ti­ta è fon­da­men­tale per risalire la clas­si­fi­ca. Questo è ciò che dovreb­bero ripeter­si Il Bres­cia: la squadra allena­ta da Diego Lopez si tro­va in piena zona retro­ces­sione e l’unico modo per uscire da ques­ta situ­azione è vin­cere le prossime par­tite.

La par­ti­ta Sas­suo­lo – Bres­cia, in pro­gram­ma il 1°marzo 2020, vedrà sfi­dar­si due squadre che sicu­ra­mente non si chi­ud­er­an­no ma andran­no a cac­cia del­la vit­to­ria. Oltre che dai tifosi di queste due for­mazioni, la sfi­da sarà segui­ta anche da chi vor­rà piaz­zare delle scommesse cal­cio. Lo scon­tro assume impor­tan­za per entrambe le for­mazioni, ma a mag­gior ragione per il Bres­cia che dovrà dare il mas­si­mo per con­quistare almeno il pareg­gio.

Sas­suo­lo: una sta­gione da metà clas­si­fi­ca

Il Sas­suo­lo si tro­va a metà del­la clas­si­fi­ca, per­fet­ta­mente in lin­ea con l’andamento dei cam­pi­onati prece­den­ti. Non si trat­ta di una crit­i­ca nei con­fron­ti del­la squadra allena­ta da Rober­to De Zer­bi, ma di un dato di fat­to. Il Sas­suo­lo in tante par­tite ha dimostra­to di avere le carte in rego­la per puntare in alto, per sper­are mag­a­ri di con­quistare un pos­to in Europa, sal­vo poi mostrare delle debolezze sig­ni­fica­tive in altri incon­tri, lacune che han­no por­ta­to a delle scon­fitte pesan­ti.

La squadra in questo cam­pi­ona­to ha rac­colto più scon­fitte che vit­to­rie, ma nonos­tante questo è rius­ci­ta a fare fino a questo momen­to un per­cor­so di tut­to rispet­to. Occu­pan­do una posizione di metà clas­si­fi­ca non ci sono tim­o­ri per la retro­ces­sione, a meno che nelle prossime sfide non dovesse iniziare a perdere in maniera sis­tem­at­i­ca.

Nel cor­so di questo cam­pi­ona­to alcu­ni pun­ti sono sta­ti per­si per stra­da per le inat­ten­zioni dei gio­ca­tori in cam­po. In altri casi invece la squadra è sta­ta sfor­tu­na­ta, come è accadu­to nel­la sfi­da casalin­ga con­tro il Par­ma per­sa per 0–1. Sec­on­do l’anal­isi di De Zer­bi ques­ta scon­fit­ta sarebbe sta­ta immer­i­ta­ta.

Bres­cia: obi­et­ti­vo salvez­za

Se i tifosi del Sas­suo­lo pos­sono dormire son­ni tran­quil­li, con la certez­za che il ris­chio di essere retro­ces­si è davvero remo­to, lo stes­so non si può dire per i sosten­i­tori delle rondinelle. I tifosi del Bres­cia si trovano costret­ti a vivere ogni gior­na­ta di cam­pi­ona­to come se fos­se una sfi­da salvez­za, per­ché la situ­azione del­la loro squadra è piut­tosto crit­i­ca.

Guardan­do al futuro, le gior­nate da dis­putare sono sem­pre meno e non restano molte occa­sioni per fare dei pun­ti preziosi per allon­ta­nar­si dal­la zona retro­ces­sione. Le dis­at­ten­zioni in cam­po non pos­sono più essere accettate, i gio­ca­tori che scen­dono in cam­po dovreb­bero man­tenere la mas­si­ma con­cen­trazione per tut­ti i novan­ta minu­ti per­ché errori in questo momen­to del cam­pi­ona­to potreb­bero com­pro­met­tere defin­i­ti­va­mente la cor­sa alla salvez­za, con­dan­nan­do il Bres­cia alla retro­ces­sione.

I gio­ca­tori del Bres­cia dovran­no dare il mas­si­mo in ogni incon­tro, par­tendo pro­prio dal­la sfi­da con­tro il Sas­suo­lo. La soci­età, i tifosi ed ovvi­a­mente gli stes­si gio­ca­tori san­no bene quan­to ques­ta par­ti­ta sia impor­tante e sono con­sapevoli del fat­to che una scon­fit­ta sarebbe dura da accettare.