Stamattina verrà ripulito il fondale davanti al municipio, nel pomeriggio un convegno. Ad immergersi con i 50 subacquei anche quattro portatori di handicap

Scatta l’operazione fondali puliti

15/06/2003 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
(s.j.)

Scat­ta ques­ta mat­ti­na a Magug­nano nelle acque anti­s­tan­ti il munici­pio la terza edi­zione di Fon­dali puli­ti. L’iniziativa è pro­mossa da Comune, oper­a­tori eco­nomi­ci locali, , pesca­tori, pron­ti quest’ultimi con le loro barche a fornire l’appoggio per il recu­pero dal fon­dale di even­tu­ali ogget­ti. Al loro fian­co anche l’Handicapped scu­ba asso­ci­a­tion inter­na­tion­al. Già, per­ché tra i 50 sub che s’immergeranno a cir­ca dieci metri di pro­fon­dità per per­lus­trare un trat­to lun­go non più di 500 metri, ci saran­no quat­tro som­moz­za­tori diver­sa­mente abili. «Si trat­ta di un seg­nale forte per rib­adire pro­prio nell’anno europeo del­la dis­abil­ità come le per­sone por­ta­tri­ci di hand­i­cap pos­sano rap­p­re­sentare una risor­sa e dare il loro con­trib­u­to nei diver­si ambiti del­la vita sociale, dal­lo sport al volon­tari­a­to», affer­ma il sin­da­co Gio­van­ni Zap­palà. «Ai dis­abili sarà ded­i­ca­ta anche un’intera gior­na­ta il prossi­mo 19 luglio al cir­co­lo nau­ti­co di Castel­let­to quan­do per l’occasione», con­tin­ua il pri­mo cit­tadi­no, «potran­no avvic­i­nar­si alla vela sper­i­men­tan­do la bar­ca Eos». Durante le immer­sioni il biol­o­go Daniele Zani­ni spiegherà a riva ai pre­sen­ti la com­po­sizione dell’ecosistema lacus­tre. Sis­tema che se da una parte dà seg­nali con­for­t­an­ti per la pre­sen­za di organ­is­mi che attes­tano la buona qual­ità delle acque, dall’altro sta cam­bian­do come dimostra­no il pro­lif­er­are di specie ani­mali e veg­e­tali orig­i­nar­ie di altri con­ti­nen­ti. Le immer­sioni si con­clud­er­an­no poco dopo mez­zo­giorno, men­tre nel pomerig­gio ver­rà dato spazio all’approfondimento degli aspet­ti sci­en­tifi­ci. Alle 16.30, all’Istituto Sacra Famiglia di Castel­let­to, sarà proi­et­ta­to il fil­ma­to «Il ritorno di Diana», gira­to con il miniro­bot sub­ac­queo che nei giorni scor­si ha scan­daglia­to i fon­dali del lago. A com­mentare le sug­ges­tive immag­i­ni sem­pre il biol­o­go Zani­ni, affi­an­ca­to da Ange­lo Mod­i­na e Mau­ro Gam­bi­ni. Toc­cherà poi a Loren­zo Parisi e Gian­ni Calafà illus­trare le diverse tec­niche di immer­sione.

Parole chiave: