Ristorante Albergo Portofino

Ponti sul Mincio
Via Pozzolengo, 11
0376 808234

Si tro­va a Pon­ti S/Mincio, che e’ un tran­quil­lo paese sit­u­a­to nel verde delle colline moreniche, a quat­tro chilometri a sud di Peschiera del Gar­da. L’ ambi­ente e’ sud­di­vi­so in due sale, una piu’ ampia e raf­fi­na­ta, stu­di­a­ta per accom­pa­g­narvi durante tut­ta la cena in maniera disc­re­ta, l’ altra piu’ pic­co­la e ris­er­va­ta, carat­ter­iz­za­ta dal col­ore “ rosso portofi­no “ , da cui ne prende il nome il ristorante.Lo chef-patron Enzo Fog­a­roli, pro­pone un ampio menu’ a base di pesce di mare, che e’ il risul­ta­to di oltre vent’anni d’ espe­rien­za, e di una quo­tid­i­ana e meti­colosa ricer­ca di prodot­ti itti­ci, pescati preva­len­te­mente nel Mar Mediter­ra­neo. Gli aman­ti del pesce crudo tro­ver­an­no: cape­sante nos­trane, scampi e gam­beri rossi, ton­no blue finn dal­la Sardeg­na e tut­ti i carpac­ci e le tar-tar che il mare ci regala ogni giorno.Per chi invece il pesce lo preferisce cot­to, potete sbiz­zarirvi con accosta­men­ti insoli­ti e nat­u­rali, ma rispet­tosi del del­i­ca­to sapore del pesce, ad esem­pio: i gam­beri spadel­lati e servi­ti su una vel­lu­ta­ta di zuc­chine, la trec­cia di sogli­o­la agli agru­mi, gli scampi con miele e ace­to bal­sam­i­co, la capas­an­ta al pepe rosa, e tan­ti altri ancora.…dei quali Ve ne pro­por­re­mo una degus­tazione, per un’esperienza culi­nar­ia mai prova­ta pri­ma. I pri­mi piat­ti sono preparati tut­ti con pas­ta di gra­no duro trafi­la­ta al bron­zo, ci sono gli spaghet­ti all’ astice , sedani con le canoce, il risot­to ai frut­ti di mare e la bot­tar­ga di mug­gine del­la Sardeg­na diret­ta­mente da Cabras. E non pote­va man­care il re indis­cus­so del nos­tro lavoro: il pesce. Ovvi­a­mente in base alla sta­gione ed al pesca­to ch ci arri­va qua­si tut­ti i giorni, abba­iamo: branzi­ni, den­ti­ci, ombrine, rom­bi chio­dati, pez­zonie , san pietri, che qua­si sem­pre proven­gono dal Mar Mediter­ra­neo, in par­ti­co­lare i mari che cir­con­dano la nos­tra splen­di­da peniso­la. Li cucini­amo ai fer­ri, al forno con patate, pomodor­i­ni e olive tag­giasche o in cros­ta di sale. C’e’ il frit­to mis­to di paran­za e l’ insala­ta alla cata­lana di astice o di aragos­ta vio­la del­la Sardeg­na, la piu’ buona che pos­si­ate man­gia­re. Le sep­pi­o­line alla griglia, tener­is­sime! Ed infine il dolce: la sfogli­ati­na con cre­ma pas­tic­cera e fragole, la tor­ta delle rose al pro­fu­mo di limone, la mousse di cioc­co­la­to con cre­ma alla men­ta, solo per citarne alcu­ni, tut­ti rig­orosa­mente fat­ti da noi.E da buoni man­to­vani, il caffe’ e’ accom­pa­g­na­to dall’ imman­ca­bile sbrisolona man­to­vana. La car­ta dei vini e’ ben assor­ti­ta, con una predilezione per i vini bianchi e spuman­tiz­za­ti, ogni etichet­ta e’ selezion­a­ta con cura e meto­do, e rispec­chia molto bene il panora­ma vitivini­co­lo ital­iano e una parte del­la Cham­pagne. Spero di avervi incu­rios­i­to, anche perche’quello che avete let­to e’ tut­to vero! E se preno­tate il tavo­lo dicen­do che avete let­to ques­ta bel­lis­si­ma recen­sione, su GARDANOTIZIE, avrete il 10% di scon­to sul con­to finale. 

Altre informazioni