Castiglione, contrasti in consiglio sui documenti negati. Belluzzi illustra il bilancio, da Paganella raffica di critiche

Scontro sulla municipalizzata

Di Luca Delpozzo
Germano Bignotti

È com­in­ci­a­to subito con un lun­go bat­tibec­co il dibat­ti­to sull’Int.Dep.Cast. ieri sera in con­siglio comunale.Il sin­da­co Arturo Sig­urtà, il con­sigliere Pietro Mognetti ed il capogrup­po di mino­ran­za Man­lio Paganel­la si sono infat­ti dura­mente scon­trati sul­la ques­tione e sul diniego di alcu­ni doc­u­men­ti rel­a­tivi all’­op­er­a­to del­la soci­età municipalizzata.Questo bat­i­bec­co era sta­to pre­ce­du­to da una relazione intro­dut­ti­va del sin­da­co sul­l’­op­er­a­to del­la soci­età stes­sa e da un rap­por­to det­taglia­to illus­tra­to dal pres­i­dente del­la munic­i­pal­iz­za­ta cas­tiglionese Nun­zio Bel­luzzi. Questi ave­va spie­ga­to il con­tenu­to dei dati di bilan­cio del­la soci­età negli ulti­mi anni. Dopo queste relazioni, il con­siglio è entra­to nel vivo del­la dis­cus­sione, con il capogrup­po di mag­gio­ran­za Gian­car­lo Mat­ti­oli che ha rib­a­di­to e pre­cisato alcu­ni aspet­ti di legge: «Per con­cedere la visione dei doc­u­men­ti soci­etari ci sono modal­ità e tem­pi pre­cisi, che non pos­sono essere dero­gati. Per­tan­to nem­meno i con­siglieri comu­nali vi pos­sono sfuggire».Mattioli ha anche aus­pi­ca­to che da parte dei capi­grup­po ven­ga mostra­ta disponi­bil­ità nel­l’anal­iz­zare il futuro del­la soci­età ed anche even­tu­ali mod­i­fiche statu­tarie, negan­do cat­e­gori­ca­mente che allo sta­to attuale delle cose vi sia sta­to alcun tipo di pro­pos­ta da parte del­la mag­gio­ran­za nei con­fron­ti del­la mino­ran­za. Al suo inter­ven­to ha repli­ca­to lo stes­so Paganel­la, il quale ha invece toc­ca­to gli aspet­ti pro­gram­mati­ci e di inves­ti­men­ti futuri del­la soci­età. La dis­cus­sione è poi pros­e­gui­ta fino a tar­da sera con una lun­ga serie di inter­ven­ti da parte del­lo sparu­to grup­po di con­siglieri pre­sen­ti. Va det­to infat­ti che gli assen­ti alla sedu­ta sia di mag­gio­ran­za che di mino­ran­za era­no diver­si. L’ar­go­men­to tornerà d’at­tual­ità nelle prossime set­ti­mane quan­do il con­siglio potrà esam­inare le pro­poste di mod­i­fiche allo statuto.