Del 4º-5º grado della scala Mercalli e accompagnata da un boato. Nessun danno. Epicentro tra Riva, Malcesine e Limone

Scossa di terremoto ieri alle 22.14

27/09/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Scos­sa di ter­re­mo­to, breve ma abbas­tan­za inten­sa, ieri notte nel­la zona garde­sana com­pre­sa tra la dor­sale del , la piana del Bas­so Sar­ca e i mon­ti del­l’al­to bres­ciano. Era­no le 22.14 quan­do la ter­ra ha trema­to, facen­do sob­balzare di spaven­to soprat­tut­to gli abi­tan­ti dei piani alti (a quel­li infe­ri­ori molti non si sono nem­meno accor­ti del sis­ma) di Riva, Mal­ce­sine e Limone. L’epi­cen­tro del ter­re­mo­to è sta­to indi­vid­u­a­to pro­prio tra questi tre cen­tri abi­tati dagli stru­men­ti del­la Sala Sis­mi­ca del­l’Is­ti­tu­to Nazionale di Geofisi­ca e Vul­canolo­gia di Roma. La scos­sa è sta­ta di mag­ni­tu­do 3,5, pari al 4–5º gra­do del­la scala Mer­cal­li. Non si sono reg­is­trati dan­ni nè a Riva, nè nel cir­con­dario (la scos­sa, per quan­to riguar­da il Trenti­no, è sta­ta avver­ti­ta fino a Bren­ton­i­co). Molte tele­fonate di cit­ta­di­ni sono però arrivate ai vig­ili del fuo­co del­la zona: la gente vol­e­va essere tran­quil­liz­za­ta sul fat­to che non vi fos­sero prob­le­mi di qualche natu­ra. Chia­mate varie anche ai . Quel­li di Salò han­no rac­colto la tes­ti­mo­ni­an­za di abi­tan­ti di Mal­ce­sine e di Limone, che assieme alla scos­sa ondu­la­to­ria han­no avver­ti­to anche net­ta­mente un forte boato.

Parole chiave: