Un investimento di 250mila euro a Colà. Sarà ristrutturata l’ala nord-ovest: lavori entro settembre

Scuola elementare ampliamento in vista

13/06/2004 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Sergio Bazerla

Si spender­an­no 250mila euro per ristrut­turare e ampli­are l’ala nord-ovest delle scuole ele­men­tari di Colà. Lo ha delib­er­a­to il con­siglio comu­nale nel­l’ul­ti­ma sedu­ta, affi­dan­done l’in­car­i­co al geome­tra Ezio Volter­ra di Verona. Il con­siglio comu­nale ha ripreso comunque una delib­er­azione del­la giun­ta munic­i­pale del 24 mar­zo 2004 che ave­va inser­i­to l’in­ter­ven­to delle scuole di Colà nel piano tri­en­nale per le opere pub­bliche a valere fino al 2006. Nel­lo speci­fi­co si spender­an­no 182mila euro per lavori, com­pre­si gli oneri per la sicurez­za; 68 mila euro sono somme a dis­po­sizione del­l’am­min­is­trazione, per un totale com­p­lessi­vo di 250mila euro. L’in­tero impor­to sarà a cari­co del­l’am­min­is­trazione comu­nale, che uti­lizzerà fon­di derivan­ti dall’avanzo di ammin­is­trazione degli eser­cizi prece­den­ti. Per pot­er dar cor­so al prog­et­to è sta­ta inoltre nec­es­saria l’ap­provazione di una vari­ante al Piano rego­la­tore, in quan­to l’in­ter­ven­to prevede una uti­liz­zazione fon­di­aria mag­giore del 40 per cen­to con­sen­ti­to dalle leg­gi urban­is­tiche. Nel­la sostan­za la ris­tut­turazione prevede il recu­pero e la riqual­i­fi­cazione del­l’ala nord ‑ovest del fab­bri­ca­to esistente e la real­iz­zazione di un’aula da des­ti­nar­si ad attiv­ità moto­rie e alla didat­ti­ca. Sarà inoltre real­iz­za­to uno spoglia­toio a servizio del­la nuo­va aula per le attiv­ità moto­rie, nonchè la sos­ti­tuzione di alcune apparec­chia­ture di dis­tribuzione e di un nuo­vo quadro di ali­men­tazione e con­trol­lo del­la cen­trale ter­mi­ca. Sarà quin­di col­lo­ca­to un sis­tema di riscal­da­men­to a pan­nel­li radi­anti a pavi­men­to che, oltre a man­tenere le pareti com­ple­ta­mente libere da osta­coli, garan­tisce una omo­ge­nea dis­tribuzione del­l’ir­rag­gia­men­to calori­co che favorisce e rende grade­v­ole il con­tat­to a ter­ra. La pavi­men­tazione, data la des­ti­nazione del­la nuo­va aula, sarà in mate­ri­ale col­orato sin­teti­co mul­ti­stra­to, par­ti­co­lar­mente indi­ca­to per le attiv­ità ludiche e moto­rie degli sco­lari. L’in­tera nuo­va costruzione sarà in lin­ea con la nor­ma­ti­va anti­sis­mi­ca, in osse­quio alle norme del 20 mar­zo 2003. La super­fice cop­er­ta sarà di 164 metri qua­drati. «Da tem­po i gen­i­tori degli sco­lari di Colà e Pacen­go ci ave­vano sot­to­pos­to la neces­sità di real­iz­zare un’ area da adibire a palestra e zona gio­co — spie­ga il sin­da­co Ren­zo Frances­chi­ni -, ad onor del vero anco­ra con l’am­min­is­trazione Sebas­tiano. Dopo lo stu­dio di fat­tibil­ità redat­to nel 2003 — aggiunge — siamo giun­ti all’ap­provazione del prog­et­to e quin­di all’approvazione del­la spe­sa e delle opere. Rite­ni­amo che già con l’inizio del nuo­vo anno sco­las­ti­co la nuo­va strut­tura ludi­co-sporti­va pos­sa essere pos­ta in funzione».