BANDIERA DEL LAGO. Nella prova svoltasi a Limone le barche veronesi tagliano il traguardo per prime in due delle tre batterie. Le condizioni meteorologiche hanno reso particolarmente difficili le gare, sabato si torna in acqua a Gargnano

Seconda regata, Lazise e Garda più forti della corrente

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Alvaro Joppi

Nell’Alto Gar­da bres­ciano le bisse in gara per la sec­on­da pro­va del palio del­la sono state messe in dif­fi­coltà dalle for­ti cor­ren­ti. Alla parten­za, in par­ti­co­lare, ci sono sta­ti non pochi prob­le­mi per l’allineamento degli scafi, tan­to che non sono man­cati i richi­a­mi ed i rin­vii pri­ma del­lo start. Il suc­ces­so è arriso alle barche verone­si già nel­la pri­ma bat­te­ria, quel­la val­i­da per il tro­feo Coor­di­na­men­to , in cui la Bir­ba, la bis­sa di Lazise, è rius­ci­ta a spun­tar­la dopo un tes­ta a tes­ta finale con la Por­tovec­chio di Desen­zano. Il quar­tet­to lacisiense, for­ma­to da Ste­fano Bergami­ni, Pao­lo Bigag­no­li, Lui­gi Girelli e Wal­ter Gas­pari, è rius­ci­to a tenere a bada con l’esperienza i rema­tori bres­ciani, alcu­ni dei quali era­no alle prime armi e, quin­di, in dif­fi­coltà a causa delle con­dizioni atmos­feriche. Al ter­zo pos­to si è clas­si­fi­ca­ta la Preon­da di , segui­ta dal­la Benacum di Toscolano Mader­no e dal­la Serenis­si­ma di Salò. Molto più com­bat­tuta la manche del sec­on­do grup­po, con l’altra imbar­cazione di Desen­zano, la Ca’ Da mosto, che ha rego­la­to al fotofin­ish la Portesina di San Felice del Bena­co e, nell’ordine, la Palo­ma di Gar­da, la Vil­lanel­la di Gargnano, la Regi­na Ade­laide di Gar­da e l’Ichtya di Peschiera. Prob­le­mi di allinea­men­to ci sono sta­ti anche nel­la manche ded­i­ca­ta agli equipag­gi più for­ti, che alla fine è sta­ta vin­ta dal­la bis­sa di Gar­da, con­dot­ta da Mat­teo Pinci­ni, Michele Berton­cel­li, Pao­lo Tac­coni e l’inossidabile Alber­to Malfera. L’imbarcazione ha pre­ce­du­to quel­la che da anni è la sua prin­ci­pale rivale, ossia la Bar­dolino con­dot­ta dai fratel­li Bruno e Pier­francesco Maf­fez­zoli, Sil­vano Dall’Agnola e Mau­ro Fer­raoni. Alle loro spalle si è clas­si­fi­ca­ta la bar­ca di Peschiera, con i fratel­loni Fran­co, Alber­to e Luca Cal­dana e Umber­to Broglia, tal­lona­ta dal­la Car­mag­no­la di Clu­sane d’Iseo, la Fos­ca­ri­na di Gar­done e la Clu­san­i­na, l’altra bar­ca del lago Sabi­no. Saba­to, sem­pre in not­tur­na, la sfi­da tra le dici­as­sette imbar­cazioni impeg­nate nel palio pros­eguirà a Gargnano, con alle 20,30 la sfi­la­ta a ter­ra degli equipag­gi ed alle 22 lo start alla terza regata.

Parole chiave: