Se ne è parlato sabato scorso a Sirmione, sul lago di Garda.

Seminario di studi sull’ambiente

22/02/2000 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Sirmione (Bres­cia) — Ambi­ente e salute in vet­ri­na saba­to 19 feb­braio a Sirmione: alle 9 inau­gu­razione del­la nuo­va sede del Cen­tro di Ril­e­va­men­to Ambi­en­tale (Cra) a Pun­ta Staffa­lo e, un’o­ra più tar­di, pres­so il Grand Hotel “Tenne”, aper­tu­ra dei lavori del con­veg­no pro­mosso da Regione e Comune sul tema “Conoscere l’am­bi­ente per gov­ernare lo sviluppo”.Il Cen­tro di Ril­e­va­men­to Ambi­en­tale, una sor­ta di “sen­tinel­la” del­l’am­bi­ente garde­sano, diret­to dal dot­tor Euge­nio Zii­ioli del Cnr di Milano, nasce come neces­sità di una conoscen­za ogget­ti­va del­l’am­bi­ente e del ter­ri­to­rio, non solo di quel­lo di Sirmione, ma del­l’in­tera area merid­ionale del Gar­da. L’at­tiv­ità del Cra, in estrema sin­te­si, pro­dur­rà bol­let­ti­ni ambi­en­tali e di pre­vi­sione mete­o­ro­log­i­ca ogni 3 giorni, aggior­na­men­ti e ricerche sci­en­ti­fiche sul­la qual­ità del­l’ac­qua e del­l’at­mos­fera, sup­por­to ad attiv­ità e ricerche di carat­tere pub­bli­co e pri­va­to. Il Cen­tro, inoltre, rap­p­re­sen­terà un costante pun­to di rifer­i­men­to e di conoscen­za ambi­en­tale per tutte le scuole del­la regione garde­sana. I bol­let­ti­ni meteo ver­ran­no dif­fusi durante la sta­gione tur­is­ti­ca alla clien­tela di alberghi e campeg­gi, di sta­bil­i­men­ti bal­n­eari e negli uffi­ci d’informazione.Dopo il taglio del nas­tro, alla pre­sen­za del­l’asses­sore regionale all’Am­bi­ente, Fran­co Nicoli Cris­tiani, l’at­ten­zione si è sposta­ta sul con­veg­no orga­niz­za­to dal­la stes­sa Regione e dal Comune di Sirmione. Dopo l’ind­i­riz­zo di salu­to por­ta­to dal sin­da­co Mau­r­izio Fer­rari, è sta­to Nicoli Cris­tiani ad aprire la tor­na­ta degli inter­ven­ti con l’il­lus­trazione delle inizia­tive di tutela ambi­en­tale messe in atto durante ques­ta leg­is­latu­ra. Una sor­ta di bilan­cio con­sun­ti­vo di un’at­tiv­ità che ha vis­to la Lom­bar­dia fra le pro­tag­o­niste nel panora­ma isti­tuzionale ital­iano: sia sot­to l’aspet­to nor­ma­ti­vo, sia sot­to quel­lo degli inves­ti­men­ti e del­l’impiego delle risorse. Sono quin­di segui­ti gli inter­ven­ti di Maria Cristi­na Treu, Gian­ni Pilo, Adri­ano Musitel­li, Pier Lui­gi Pao­lil­lo, quin­di di mons. Enri­co Chi­avac­ci, Francesco Lon­go, Ben­i­to Mel­chion­na ed Edoar­do Croci.Nel pomerig­gio si è svol­ta un’in­ter­es­sante e dibat­tuta tavola roton­da sul tema : “II gov­er­no del­l’am­bi­ente tra con­di­vi­sione delle respon­s­abil­ità e ide­olo­gia movi­men­tista” con­dot­ta da Cesare Ste­van (pre­side del­la Facoltà di Architet­tura del Politec­ni­co di Milano). Qual­i­fi­ca­ta la griglia dei rela­tori: Enzo Capra (pres­i­dente del­l’Asm bres­ciana), Alber­to Cav­al­li (pres­i­dente del­la Provin­cia di Bres­cia), Enzo Cos­su (asses­sore provin­ciale all’E­colo­gia), Edoar­do Cro­ci (pres­i­dente del­l’A­gen­zia regionale di Pro­tezione Ambi­en­tale, Arpa), Enri­co Mat­tin­zoli (pres­i­dente Asso­ci­azione Arti­giani di Bres­cia) e Michele Pier­mari­ni (Asses­sore all’E­colo­gia di Sirmione). Infine, del­l’es­pe­rien­za di edu­cazione ambi­en­tale e delle sin­ergie tra Cra e mon­do del­la scuo­la han­no rifer­i­to il diret­tore del Cen­tro, Euge­nio Zil­i­oli, e la pre­side del­la Scuo­la Media Statale di Sirmione, Giu­liana San­drone.

Parole chiave:

Commenti

commenti