Sessantotto Centri Sociali del Veneto riuniti in assemblea a Lazise

10/05/2017 in Attualità
Parole chiave:
Di Sergio Bazerla

Ses­san­tot­to cen­tri sociali degli anziani del­la regione del Vene­to si sono ritrovati in assem­blea alla in rap­p­re­sen­tan­za di oltre 19000 anziani che aderiscono alla asso­ci­azione nazionale cen­tri sociali, comi­tati anziani e orti, ANCESCAO. Per quat­tro di loro è sta­to un momen­to impor­tante per­chè han­no rice­vu­to la bandiera del­l’Ancescao essendo giun­ti da poco a far parte del­la grande famiglia asso­cia­ti­va degli anziani.

A portare il salu­to del­l’am­min­is­trazione comu­nale è sta­to il sin­da­co Luca Sebas­tiano che si è con­grat­u­la­to con la pres­i­dente del coor­di­na­men­to regionale Serenel­la Mazzetti per aver scel­to Lazise per un incon­tro così impor­tante per il mon­do del­la ” terza età”.

L’Ancescao regionale coor­di­na sette cen­tri provin­ciali — ha sot­to­lin­eato Mazzetti — a cui appun­to fan­no capo 68 cen­tri degli anziani veneti. Siamo in cresci­ta e lo dimostra la nuo­va ade­sione di 4 nuovi cen­tri, fra cui Arzig­nano che por­ta con se più di 1100 iscrit­ti.”

Abbi­amo la neces­sità di coor­di­nar­ci tut­ti insieme per­chè siamo una Asso­ci­azione di Pro­mozione Sociale a liv­el­lo nazionale — ha sot­to­lin­eato Toni­no Franceschet­ti, vicepres­i­dente regionale — e dob­bi­amo tut­ti, sep­pur nelle nos­tre autonomie, agire nel­la medes­i­ma direzione, soprat­tut­to per quan­to attiene la nor­ma­ti­va fis­cale, la ges­tione dei nos­tri cir­coli, il rispet­to delle diret­tive nazion­ali e region­ali. C’è bisog­no che almeno i pres­i­den­ti si tro­vi­no per una gior­na­ta di aggior­na­men­to speci­fi­ca su questi impor­tan­ti argo­men­ti. E’ la pri­ma vol­ta che lo fac­ciamo e lo fac­ciamo pro­prio par­tendo da Lazise.”

Per noi è un momen­to di sod­dis­fazione ed orgoglio che pro­prio il cen­tro anziani di Lazise dia il pri­mo seg­nale per ques­ta nuo­va coe­sione regionale — ha sot­to­lin­eato la pres­i­dente Vit­to­ria Pachera — nel­l’ind­i­riz­zo di salu­to agli ospi­ti. Noi siamo sem­pre pron­ti a rac­cogliere sug­ger­i­men­ti ed inno­vazioni. Abbi­amo cir­ca 600 anziani soci che ci seguono e che vivono le attiv­ità del nos­tro cir­co­lo.”

Dopo la chiusura dei lavori gli anziani si sono intrat­tenu­ti pres­so la sede lacisiense ed han­no avu­to modo di vis­itare la cit­tad­i­na lacus­tre con l’ausilio di una gui­da che li ha accom­pa­g­nati pres­so gli scor­ci più bel­li del paese scaligero.

Parole chiave: